Champions, playoff: Arsenal in bianco, vincono Bayer e Steaua

2014-08-20 08:00:09
Champions, playoff: Arsenal in bianco, vincono Bayer e Steaua
Pubblicato il 20 agosto 2014 alle 08:00:09
Categoria: Notizie Champions League
Autore: Redazione Datasport.it

Nell’andata dei playoff di Champions l’Arsenal non va oltre lo 0-0 a Istanbul contro il Besiktas. I Gunners, che rischiano per una traversa di Demba Ba e chiudono in dieci per l’espulsione di Ramsey, dovranno vincere a Londra al ritorno per qualificarsi alla fase a gironi. Vittoria esterna del Bayer Leverkusen che passa 3-2 sul campo del Copenaghen. Successi casalinghi per il Salisburgo (2-1 sul Malmoe) e della Steaua (1-0 sul Ludogorets).

Nessun gol nel match più atteso della giornata tra Besiktas e Arsenal. Grandi emozioni in avvio: da non credere il gesto tecnico di Demba Ba, che al fischio d'inizio calcia direttamente a rete dal dischetto di centrocampo e colpisce la traversa. Ancora Demba Ba e Giroud, su bella giocata di Sanchez, si rendono pericolosi nei primi minuti, poi il match lentamente si spegne. L'Arsenal chiude in dieci (espulso Ramsey all'81') e non corre rischi: la qualificazione si deciderà al ritorno all'Emirates. Colpo del Bayer Leverkusen che vince 3-2 a Copenaghen. Succede tutto nel primo tempo: al 5’ Kiessling porta in vantaggio i tedeschi con un tocco sul primo palo su assist di Calhanoglu, ma i danesi ribaltano tutto con due colpi di testa di Jorgensen (al 9’ su corner di Bengtsson) e Amartey (13’ su punizione dalla sinistra di Jorgensen). Il Bayer non si scompone e, prima dell’intervallo, opera il controsorpasso. Al 31’ Bellarabi approfitta di una goffa respinta di Nilsson e dal limite batte Andersen con un sinistro angolatissimo. Al 42’ Calhanoglu serve in profondità Son Heung-Min che non sbaglia segnando il definitivo 3-2.

Il Salisburgo batte 2-1 in casa gli svedesi del Malmoe: gli austriaci scappano sul 2-0 grazie ai gol di Schiemer al 16' (destro al volo dopo un palo di Soriano) e dello stesso Soriano al 54' direttamente su calcio di punizione. Gli svedesi riaprono il discorso qualificazione al 90’ grazie a Forsberg, bravo ad approfittare di un’uscita maldestra di Gulacsi che perde il pallone dopo essersi scontrato con Schiemer. A Bucarest la Steaua soffre ma riesce a piegare 1-0 i bulgari del Ludogorets: la squadra rumena sbaglia un rigore al 33' (Stoyanov vola e mette in corner la conclusione di Chipciu) ma poi sblocca il risultato in extremis con lo stesso Chipciu che, all'88', trova l'incrocio dei pali con un gran diagonale su sponda aerea di Iancu.

Segnalazioni e Consigli. Scrivi alla  redazione di DataSport: segnalazioni@datasport.it