Champions League, Simeone: "La Roma ci metterà in difficoltà da subito"

2017-11-21 21:22:06
Champions League, Simeone:
Pubblicato il 21 novembre 2017 alle 21:22:06
Categoria: Notizie Champions League
Autore: Danilo Supino

Alla vigilia di Roma-Ateltico Madrid, che si giocherà domani sera alle 20.45, nella consueta conferenza stampa pre partita, Diego Simeone riempie di complimenti i giallorossi e Di Francesco "Come allenatore l’ho visto anche al Sassuolo, ora è subito riuscito a far bene subito con la conoscenza dell’ambiente. Ha una squadra con dei giocatori interessanti. Non mi sorprende questo, è bello per il calcio avere squadre che giocano come la Roma".

La conferenza si apre con il caso-Griezmann, se così lo si può chiamare. Nelle parole del Cholo traspare tutta la normalità del periodo un po' sotto tono dell'attaccante francese: "Antoine è preoccupato, ma anche se non ha segnato ha giocato bene. Negli ultimi anni ha sempre fatto gol e adesso si arrabbia, così come i tifosi. Dobbiamo dargli comunque tutto il sostegno e la fiducia possibile".

Si passa poi all'analisi della Roma "È cresciuta dopo aver giocato il derby, ora sta meglio e ha più fiducia. Ha preso velocità nella parte offensiva e crede in quello che sta facendo. Sappiamo che il derby è importante vincerlo per la fiducia e la squadra è in crescita continua con calciatori di esperienza che sanno gestire i vari momenti della squadra - continua Simeone - sanno di avere una grande opportunità per chiudere il girone, non penso che abbiano dubbi nel giocare una partita aperta per metterci subito in difficoltà". I due allenatori si sono affrontati da calciatori in due derby nella stagione 99/00, il Cholo ricorda così l'attuale tecnico giallorosso "Mi ricordo di aver giocato nel derby di Roma, è un lottatore simile anche a me".

La qualificazione dell'Atletico Madrid non dipende solo dalla prestazione di questa sera, ma anche dal risultato delle altre squadre nel girone C "L’importante è migliorarsi - dice Simeone - siamo un club con grande prestigio e dobbiamo giocare sempre al massimo. Noi dobbiamo vincere e poi vediamo il risultato del Qarabag. Il bello del calcio è che ci sono sempre sorprese".Si chiude così come si è aperta la conferenza, con Griezmann e le sue ultime dichiarazioni "Bisogna rispettare tutte le opinioni. Lui sta bene e ha bisogno di ritrovare il gol. Lui è un grandissimo giovane e i compagni sono con lui: dopo 4 anni che ci ha dato tanto è normale che la gente esiga un po’ di più, è successo a lui e succederà anche a me, è normale per tutte le stelle di questo club".

Segnalazioni e Consigli. Scrivi alla  redazione di DataSport: segnalazioni@datasport.it