Champions League: la Roma a caccia di una storica qualificazione

2018-03-13 10:11:21
Pubblicato il 13 marzo 2018 alle 10:11:21
Categoria: Notizie Champions League
Autore: Matteo Sfolcini

La Roma, a parte lo 0-2 contro il Milan, sta vivendo un buon periodo di forma, sottolineato dalle 5 vittorie nelle ultime 6 gare di campionato, compresa l'impresa del San Paolo e per ultimo il facile 3-0 con il Torino. I giallorossi per adesso hanno messo al sicuro il 3°posto (56 punti), in una lotta Champions che comprende i cugini laziali e forse anche Inter e Milan. In Europa però quest'anno la Roma è ancora in gioco e stasera proverà a raggiungere quei quarti di finale, che mancano da 10 lunghi anni. All'Olimpico servirà ribaltare il risultato dell'andata, dove nella ripresa hanno subito la reazione degli ucraini perdendo 2-1. I dati dicono che nelle coppe europee questo risultato è stato ribaltato nel ritorno casalingo nel 94% dei casi, 331 volte su 352 totali. Il calcio non è una scienza esatta e questa statistica di certo può non bastare, ma l'ottimismo di Di Francesco si professa anche nei numeri. 

L'altro pretesto di questa sfida, rimanda a 8 anni fa quando lo Shaktar, sempre agli ottavi di finale, superò con un tennistico parziale di 6-2 il doppio confronto con i giallorossi. Di quella squadra l'unico superstite è l'attuale capitano De Rossi, in gol contro i granata dopo la tragica scomparsa del suo amico Astori. La squadra ucraina invece ha mantenuto la grande colonia di sudamericani, cambiando però gli interpeti. Se a quel tempo c'erano i brasiliani Luiz Adriano, Willian, Douglas Costa e Alex Teixeira adesso può contare sui pericolosi Bernard, Fred, Taison, Marlos e sull'argentino Ferreyra.

I ragazzi di Fonseca avranno due risultati su tre a disposizione e dopo il Napoli hanno la grande occasione di eliminare dal torneo un'altra squadra italiana. I giallorossi però hanno sempre mantenuto imbattuta la loro porta nelle 3 partite del girone all'Olimpico, vincendo nelle ultime due circostanze e pareggiando soltanto al debutto stagionale contro l’Atletico Madrid. Al contrario, lo Shakhtar ha perso in 6 delle ultime 7 trasferte europee, vincendo soltanto contro il Feyenoord nella fase a gironi di questa edizione.