Champions, Juventus-Borussia Moenchengladbach: formazioni, diretta, pagelle. Live

2015-10-22 08:00:54
Champions, Juventus-Borussia Moenchengladbach: formazioni, diretta, pagelle. Live
Pubblicato il 22 ottobre 2015 alle 08:00:54
Categoria: Serie A
Autore: Redazione Datasport.it

Rivivi le emozioni di Juventus-Borussia Moenchengladbach: cronaca, pagelle e tabellino

Dopo due vittorie consecutive in Champions, la Juventus rallenta e lo fa in casa contro il Borussia Moenchengladbach: allo Stadium, nella terza giornata del Girone D, la squadra di Allegri non va oltre lo 0-0 dopo una partita controllata per lunghi tratti. Con gli ospiti mai veramente pericolosi, a Buffon e compagni manca solo il guizzo finale per riuscire a mettere il pallone alle spalle di Sommer. Juventus che sale a quota 7 punti, a +1 sul City.

A Torino la Juventus si presenta con lo stesso undici visto a San Siro contro l'Inter, eccezion fatta per due elementi: sulla sinistra ecco Alex Sandro al posto di Evra, mentre Allegri rilancia dal 1' Mario Mandzukic nel tridente assieme a Morata e Cuadrado. Dopo un primo squillo dello spagnolo al 15', Paul Pogba cerca di prendere per mano la squadra: il francese sembra giocare finalmente in maniera spensierata. Prima al 22' gran controllo in area e servizio di prima per Mandzukic, fermato in corner da Wendt, poi al 31' il numero 10 bianconero va vicinissimo al gol sfiorando il palo alla sinistra di Sommer con un destro improvviso. Primo tempo che si chiude con qualche giusta lamentela da parte della formazione di casa per un intervento da ultimo uomo di Alvaro Dominguez su Morata, ma il direttore di gara Thomson decide solo per il giallo.

La ripresa si apre nel segno di Paul Pogba: al 48' il francese si coordina bene e fa rimbalzare il pallone a pochi centimetri da Sommer, che non si fida della traiettoria velenosa e respinge a lato. Il 'Polpo' è in serata, e dopo un tentativo di assist splendido per Morata il talento francese va ancora una volta vicino al suo primo gol stagionale in Champions. Al 57' si rinnova il duello con Sommer: Pogba prova a sorprendere su punizione l'estremo difensore svizzero, che però è ben appostato sul suo palo e risponde presente. E' di fatto l'ultimo tiro in porta per la Juventus, che da lì in poi vive di ripartenze: proprio da un contropiede nasce la protesta per un presunto calcio di rigore per fallo in area su Mandzukic, ma Thomson anche in questo caso lascia correre. Nonostante in attacco Allegri faccia ruotare tutti i suoi uomini offensivi (Pereyra, Zaza e Dybala per Cuadrado, Mandzukic e Morata) la Juventus non riesce ancora una volta ad essere incisiva negli ultimi trenta metri. La buona notizia, oltre la prestazione più che positiva di Pogba, è che il pareggio col Moenchengladbach permette ai bianconeri di rimanere in vetta solitaria nel girone, a +1 sul City. Tra due settimane, al Borussia Park, il "ritorno" per chiudere quasi aritmeticamente il discorso qualificazione.

Segnalazioni e Consigli. Scrivi alla  redazione di DataSport: segnalazioni@datasport.it