Champions: Bayern-Inter, le pagelle. Top e Flop

2011-03-16 07:36:48
Pubblicato il 16 marzo 2011 alle 07:36:48
Categoria: Serie A
Autore: Redazione Datasport.it

TOP

ETO'O: Continua il momento d'oro dell'attaccante camerunese che dopo soli tre minuti batte Kraft. Molto movimento e la solita imprevedibilità hanno tenuto in apprensione la difesa bavarese per tutta la parita, al bacio l'assist per il gol del 3-2 di Pandev. Questa Inter è sempre più sua.

PANDEV: Va a corrente alternata, ma quando si accende regala una splendida palla per il vantaggio di Eto'o e trova il gol qualificazione. In mezzo tanti errori e qualche altra bella giocata, con un po' di continuità può veramente stupire. Una piacevole sorpresa.

RIBERY: Il migliore dei suoi, largo sulla sinistra fa venire il mal di testa a Maicon che non lo vede quasi mai. Corsa e dribbling con una continuità sconcertante. Se avesse capitalizzato anche la clamorosa occasione avuta nel primo tempo, avrebbe scritto la partita perfetta. Peccato.


FLOP

JULIO CESAR: Ma dov'è il super portiere che conoscevamo? Dopo l'errore dell'andata anche stavolta sbaglia su un tiro per niente irresistibile che rischia di mettere nei guai i suoi, si riscatta parzialmente con un paio di interventi ma non basta. Recidivo.

BRENO: Decisamente non in serata. Certo Eto'o non è un cliente facile, ma la leggerezza con la quale lo affronta nell'occasione del terzo gol dei nerazzurri non ha scusanti. In netta difficoltà per tutta la gara non riesce a trovare il bandolo della matassa.

VAN GAAL: Ha già annunciato l'addio per fine stagione e stasera era l'occasione per rimandare l'ultima partita di Champions alla guida del Bayern, l'ha fallita. I bavaresi nel secondo tempo scendono in campo troppo appagati e con poca cattiveria agonistica, passabile la fragilità difensiva se i suoi fossero riusciti a capitalizzare le numerose occasioni avute.