Champions: Atletico infinito, il Psv piange ai rigori

2016-03-15 23:42:38
Pubblicato il 15 marzo 2016 alle 23:42:38
Categoria: Notizie Champions League
Autore: Redazione Datasport.it

L'Atletico Madrid tira un enorme sospiro di sollievo e, per il secondo anno consecutivo, vola ai quarti di Champions League grazie ai calci di rigore. Al Calderon, dopo lo 0-0 dell'andata, i Colchoneros si fanno ancora fermare sul pari a reti bianche dall'encomiabile Psv di Philip Cocu: la qualificazione si decide dal dischetto, al termine di una serie infinita di penalty è Narsingh a sparare sulla traversa concedendo a Juanfran l'occasione di entrare nella storia. L'esperto terzino non sbaglia, ai quarti vola l'Atletico.
 
Simeone dà fiducia ad Augusto Fernandez a centrocampo e in attacco si affida alla coppia di piccoli Ferreira Carrasco-Griezmann, con Fernando Torres in panchina. Col senno di poi è un errore, perché per scardinare l'arcigna difesa del Psv sembrava proprio esserci bisogno di un 'puntero' sin dall'inizio. I giovani olandesi di Cocu, invece, prendono fiducia col passare dei minuti e l'ingresso di un ispiratissimo 'Nino' appare tardivo. La gara è bella e vivace, molto più che all'andata. Ma il risultato è lo stesso, per novanta minuti e più.
 
Nella prima frazione il protagonista è Zoet, interessante portiere olandese, che al 15' ipnotizza Griezmann ben servito dall'assist di Gabi. Stessa cosa nella ripresa, anche se l'occasione più pulita è del Psv: al 58' la squadra di Cocu galoppa in contropiede, Locadia rientra sul destro e spara un destro che viene sporcato da Oblak e finisce sul palo. All'86' legno anche per i Colchoneros, con Torres (entrato al 56' per Augusto Fernandez) che si libera di Moreno e spara sul primo palo: palla deviata da Zoet e sul montante. Si va ai supplementari e anche qui la situazione non si sblocca: decidono i rigori.
 
Negli ottavi della scorsa edizione l'Atletico ebbe la meglio del Bayer Leverkusen proprio ai calci di rigore, anche stavolta la Dea Bendata sorride al 'Cholo' Simeone. Ironia della sorte, a sbagliare al termine di una maratona infinita è Narsingh, inserito da Cocu al 118' proprio per battere dal dischetto: una vera beffa per gli olandesi, che avrebbero meritato la qualificazione. Ma il turno lo passa l'Atletico, con Juanfran che all'ottavo penalty regala una gioia enorme ai tifosi dei Colchoneros. E intanto la Spagna prosegue il suo dominio totale nel ranking Uefa...