Capital One Cup: urlo Manchester City, il Liverpool piange

2016-02-28 20:49:25
Pubblicato il 28 febbraio 2016 alle 20:49:25
Categoria: Notizie Premier
Autore: Redazione Datasport.it

Un eroico Willy Caballero consegna al Manchester City la quarta Capital One Cup della propria storia. La squadra di Pellegrini batte ai calci di rigore il Liverpool dopo l'1-1 dei 120' di gioco: a segno Fernandinho al 49' e Coutinho all'83'. Al 118' Yaya Touré rischia l'espulsione per una rissa con Lallana, poi è decisivo nella lotteria dei penalty: il portiere argentino ne para tre, l'ivoriano realizza quello del trionfo.
 
Splendida partita a Wembley, tra due squadre che in campionato sono divise da 9 punti ma nella finalissima di Capital One Cup si equivalgono praticamente in tutto. Difese ballerine, occasioni a pioggia per 120 minuti di gioco, grandi parate ed errori degli attaccanti. Klopp, fresco di qualificazione agli ottavi di Europa League, lancia Sturridge in avanti con Firmino a suo supporto; Pellegrini risponde con il grande ex Sterling nel tridente alle spalle di Aguero unica punta. E' subito spettacolo, ma nella prima frazione il risultato resta fermo sullo 0-0 e l'unica cosa da ricordare è l'ingresso di Kolo Touré al posto di Sakho nel Liverpool: duello in campo con il fratello Yayà.
 
Il secondo tempo è ancora più scoppiettante: al 49' Fernandinho buca un colpevolissimo Mignolet (per il resto strepitoso con almeno tre parate salva-risultato) sul primo palo con un destro non certo irresistibile. Il Liverpool non ci sta, rischia più volte di subire il raddoppio ma all'83' piazza la zampata dell'1-1 con Coutinho, abile a ribadire in rete dopo il palo da pochi passi di Lallana. Supplementari con notevoli occasioni da entrambe le parti, l'episodio clamoroso arriva al 118': Yaya Touré entra malissimo su Lallana, ne nasce una rissa in cui l'ivoriano abbozza una mossa da wrestling sull'avversario. L'arbitro Oliver, incredibilmente, estrae solo due gialli.
 
Si va ai rigori, e come spesso accade il primo a sbagliare è il vincitore. Fernandinho apre la danza colpendo il palo, Emre Can porta avanti il Liverpool; sale in cattedra il portiere di riserva Caballero, uomo che Pellegrini si porta dietro dai tempi del Malaga, con tre parate strepitose su Lucas Leiva, Coutinho e Lallana. Per i Citizens vanno invece a segno Jesus Navas, Aguero e proprio Yaya Touré con il penalty decisivo. E' trionfo per Pellegrini, che chiuderà la sua avventura a Manchester con la seconda Capital One Cup in tre anni, a cui si somma il titolo in Premier del 2014. Insomma, non proprio il palmares di un allenatore già licenziato per fine stagione...