Serie B 2018-2019
Serie B 2018-2019
Tempo reale
Tempo reale

Pescara - Crotone: 2 - 1 | Tempo reale, Formazioni

5° giornata Serie B 2018-2019

Stadio Adriatico - Giovanni Cornacchia

25 settembre 2018 ore 21:00
Il Meteo ora sul campo

Arbitro: Luigi Nasca

Pescara

20° L. Mancuso
56° L. Mancuso

Logo Pescara
2
-
1

Conclusa

Logo Crotone

Crotone

49° A. Benali
20° L. Mancuso
56° L. Mancuso
49° A. Benali

Conclusa

15'
30'
45'
60'
75'
90'
Cronaca a cura di: Stefano Buda
Mostra dettagli:

Profumo di alta classifica per il Pescara, imbattuto in campionato e implacabile tra le mura amiche: tre vittorie su altrettante gare disputate all'Adriatico. La squadra di Pillon si conferma ostica, solida e cinica, ma anche capace di imbastire buone trame di gioco e di rendersi pericolosa sotto porta. Non demerita il Crotone, apparso però troppo fragile in difesa, poco concreto e più discontinuo nell'arco dei 90 minuti. Nel primo tempo, dopo un buon avvio dei calabresi, è il Pescara a colpire alla prima vera occasione, con un gran gol di Mancuso. I biancazzurri a questo punto salgono in cattedra e mettono sotto il Crotone, sfiorando più volte il raddoppio. Nella ripresa arriva la doccia fredda per i ragazzi di Pillon, con il capolavoro di Benali da metà campo, complice un Fiorillo fuori posizione. Il Pescara non si scompone e riprende a macinare gioco, tornando in vantaggio, ancora con Mancuso, imbeccato da un ottimo Brugman, La partita è viva fino alla fine, con continui rovesciamenti di gioco. Nei minuti finali il Crotone si riversa nella metà campo biancazzurra, ma la difesa del Pescara alza il muro e non concede occasioni. Finisce 2-1 per i padroni di casa, con l'Adriatico che fa festa e torna a sognare in grande. Per Stroppa non è una bocciatura, ma c'è molto da rivedere nell'atteggiamento della sua squadra. In evidenza Mancuso, alla sua prima gara da punta centrale: il Pescara potrebbe avere davvero trovato in casa il bomber che cercava. 

FINITA a Pescara: 2-1 per gli abruzzesi

90'+3
Corner per il Pescara salutato dal pubblico come un gol: si può respirare

90'+3
Ammonito Victor Golemic

90'+3
Assedio del Crotone, con la retroguardia abruzzese che però fa buona guardia

90'+1
Quattro minuti di recupero

89'
Ultima sostituzione di Pillon: esce Manuel Marras ed entra Marco Perrotta

89'
Sostituzione: esce Salvatore Andrea Molina ed entra Giovanni Crociata

87'
Stroppa tenta il tutto per tutto: esce Giuseppe Cuomo ed entra Tochukwu Simeon Nwankwo Simy

86'
Ancora Budimir di testa, troppo debole

84'
Botta da fuori di Stoian: Fiorillo blocca

82'
Clamorosa occasione sciupata da Manuel Marras, che entra in area, arriva a pochi passi da Festa, ma tira addosso al portiere. Sulla respinta Mancuso manca il tocco di un soffio

79'
Pillon manda a quel paese Machin, che da buona posizione, invece di servire Marras libero sulla destra, si intestardisce in un cervellotico cross senza successo per Mancuso sulla sinistra

77'
Seconda sostituzione nel Pescara: esce Mirko Antonucci ed entra Luca Crecco, al suo esordio con la maglia del Pescara

77'
Tiro fuori di Ahmad Benali da 30 metri

75'
Sostituzione nel Pescara: esce Antonio Balzano ed entra Matteo Ciofani. Pillon rinforza gli ormeggi inserendo forze fresche in difesa

74'
Il Crotone accelera alla ricerca del pareggio, il Pescara tiene e prova a chiuderla in ripartenza

74'
 Budimir di testa, sugli sviluppi di un corner: troppo debole e Fiorillo blocca

72'
Ripartenza pericolosa del Crotone sul filo del fuorigioco, Benali non riesce a controllare: sarebbe finito a tu per tu con Fiorillo

71'
Ancora Marras, generosissimo, affonda per 50 metri sulla destra, mette in mezzo e trova il corner

70'
Sostituzione nel Crotone: esce Marcus Rohden ed entra Andrea Nalini

63'
Ammonito Marco Firenze

60'
Secondo tempo giocato a ritmi altissimi. Partita bellissima e vibrante con continui rovesciamenti di gioco

57'
Manuel Marras sfiora il terzo gol: diagonale velenoso che fa la barba al palo

56'
Bellissimo gol di Mancuso: doppietta per lui. E' Brugman ad affondare, a grandi falcate, nel corridoio centrale del campo. Apertura perfetta per Mancuso sulla sinistra, l'attaccante biancazzurro penetra in area e con una gran botta, di potenza, spedisce il pallone sotto la traversa e quindi all'incrocio

54'
GOL del Pescara. Ancora Mancuso: 2-1

53'
Ammonito Ahmad Benali per un brutto fallo a metà campo

51'
Memushaj devia di testa sul corner di Brugman, Festa respinge d'istinto

49'
GOL di Ahmad Benali. Spettacolare pareggio del Crotone. Grave l'errore di Fiorillo, sorpreso fuori dai pali dall'ex giocatore del Pescara: Benali, infatti, conclude da metà campo e scavalca il portiere avversario con un gran tiro forte e teso. Festeggiano i giocatori in maglia rossoblu

47'
Corner di Brugman, palla che taglia tutta l'area e sfiora il palo opposto, per poi sfilare fuori

46'
Subito il Pescara pericoloso con Marras che affonda sulla destra e conquista il corner

46'
Secondo tempo iniziato. Batte il Pescara con l'autore del gol Mancuso

 Squadra solida e compatta, quella di Pillon, che attende sorniona il momento giusto per colpire. Meglio il Crotone nei primi 20 minuti. Poi, dopo la magia di Mancuso, il Pescara prende coraggio e i calabresi scompaiono dal campo. I biancazzurri, galvanizzati dalla rete dell'1-0, mettono in mostra qualità di palleggio e buone giocate soprattutto sugli esterni. Stroppa avrà di ridire negli spogliatoi. Nel secondo tempo sarà un'altra partita

Fine primo tempo all'Adriatico: si va al riposo sull'1-0

43'
Ammonito Gaston Brugman per fallo tattico a metà campo

43'
Brugman dalla bandierina, palla in mezzo, sventa la difesa del Crotone

39'
Il Crotone adesso fatica a costruire, mentre il Pescara palleggia con maggiore convinzione, stando bene attento a non prestare il fianco agli attacchi avversari

32'
Ripartenza micidiale del Pescara, con Machin che apre sulla sinistra per Marras, palla al centro dell'area per Mancuso che tocca verso la porta, ma viene murato da un difensore del Crotone

25'
Il Crotone accusa il colpo, il Pescara prende coraggio e manovra alla ricerca del 2-0

24'
Corner battuto da Brugman dalla sinistra: niente di fatto

23'
Retropassaggio da brividi di Firenze per Festa, sul traversone dalla sinistra di Del Grosso. Per poco Marras non ne approfitta

22'
Biancazzurri spietati: alla prima occasione puniscono la difesa calabrese

20'
GOL del Pescara con Mancuso, con una giocata da manuale: l'attaccante biancazzurro riceve al limite dell'area di rigore, si alza il pallone e con una botta di destro al volo manda la palla all'angolino sinistro della porta difesa da Festa. Esplode lo stadio Adriatico

16'
E' il Crotone che fa la partita, palleggiando bene e proponendo continui cambi di gioco. Pescara in difficoltà, che non riesce a ripartire

13'
Sugli sviluppi del calcio d'angolo battuto da Faraoni, gran tiro dal vertice sinistro dell'area di Faraoni: fendente forte e teso, fuori di poco  

11'
Pericoloso Ante Budimir, che incorna di testa in area su suggerimento di Firenze dalla sinistra: la palla rimbalza sulla parte alta della traversa

5'
Proteste del Pescara per un sospetto mani in area del Crotone sugli sviluppi di un calcio di punizione battuto da Memushaj. Nasca lascia proseguire

3'
Ritmi subito alti, con il Crotone che pressa alto e il Pescara che gioca in ripartenza

3'
Buona iniziativa di Ahmad Benali, che manovra bene e poi lascia partire un tiro telefonato, bloccato senza problemi da Fiorillo

1'
Partiti. Calcio d'inizio battuto dal Crotone, in maglia rossoblu. Tradizionale casacca biancazzurra per il Pescara

Match d'alta quota all'Adriatico, con il Crotone reduce dalla scottante sconfitta interna contro il Verona e il Pescara galvanizzato dal successo casalingo contro il Foggia. Pillon rivoluziona il tridente del suo consueto 4-3-3, spostando Mancuso al centro, affiancato da Marras e Antonucci sugli esterni. A metà campo Machin al posto di Kanouté, mentre in difesa Campagnaro preferito a Perrotta. L'ex Stroppa risponde con un 3-5-2, che ha nella coppia Budimir-Stoian il suo terminale offensivo. L'altro ex Benali, insieme a Firenze, pronto a fare male tra le linee.

Il turno infrasettimanale di Serie B mette di fronte 2 squadre che possono dire certamente la loro nella corsa per la promozione in Serie A. Il Pescara sta facendo certamente bene in questo inizio di stagione, visto che ha ottenuto 8 punti dopo le prime 4 giornate, cosa che lo rendono imbattuto in Serie B. Il Crotone, dal canto suo, vuole ritrovare certezze dopo la sconfitta nel big match contro il Verona dell’ultima giornata (1-2). La squadra di Stroppa ha attualmente 6 punti in graduatoria, e non può più permettersi altri passi falsi se non vuole perdere troppo contatto nei confronti della vetta.
Pescara
IN CAMPO (4-3-3)
1 V. Fiorillo
3 C. Del Grosso
2 H. Campagnaro
5 A. Gravillon
14 A. Balzano 75°
10 J. Machin
16 G. Brugman Duarte 56° 43°
8 L. Memushaj
19 M. Marras 89°
7 L. Mancuso 20° 56°
26 M. Antonucci 77°

IN PANCHINA
12 E. Kastrati
13 M. Fornasier
20 A. Palazzi
28 F. Melegoni
17 A. Cocco
23 M. Perrotta 89°
11 C. Capone
9 G. Monachello
30 F. Kanouté
25 L. Crecco 77°
31 M. Ciofani 75°
29 F. Del Sole
Allenatore
Giuseppe Pillon
Crotone
IN CAMPO (3-5-2)
22 M. Festa
19 R. Marchizza
5 V. Golemic 93°
3 G. Cuomo 87°
20 S. Molina 89°
7 M. Firenze 63°
10 A. Benali 49° 53°
6 M. Rohden 70°
11 D. Faraoni
8 A. Stoian
17 A. Budimir

IN PANCHINA
1 A. Cordaz
12 F. Latella
2 M. Curado
16 G. Crociata 89°
24 N. Nanni
25 T. Simy 87°
21 N. Zanellato
33 A. Romero
23 S. Vaisanen
32 C. Spinelli
9 A. Nalini 70°
27 F. Valietti
Allenatore
Giovanni Stroppa

Logo Pescara

4-3-3

Arbitro: Luigi Nasca

Logo Crotone

3-5-2

1 Fiorillo
22 Festa
3 Del Grosso
19 Marchizza
2 Campagnaro
5 Golemic
5 Gravillon
3 Cuomo
14 Balzano
20 Molina
10 Machin
7 Firenze
16 Brugman Duarte
10 Benali
8 Memushaj
6 Rohden
19 Marras
11 Faraoni
7 Mancuso
8 Stoian
26 Antonucci
17 Budimir

Il grafico rappresenta le formazioni iniziali delle squadre.

Pagelle a cura di: Stefano Buda

Arbitro
Luigi Nasca 5.5
In avvio non vede un fallo di mani del Crotone nella propria area di rigore. I collaboratori di linea non lo assistono a dovere in occasione di alcuni fuorigioco e inverte, penalizzando entrambe le squadre, alcuni falli a metà campo. Nel complesso, però, tiene in pugno la gara, che nonostante l'elevata intensità in mezzo al campo resta sempre nei limiti della correttezza

Pescara
Allenatore: Giuseppe Pillon 7.0
La sua squadra vince e convince. Ha il suo carattere, la sua tigna e anche la sua esperienza nella gestione delle fasi più delicate della gara. Biancazzurri sempre equilibrati sul piano tattico e con un palleggio da fare invidia a molte big del campionato. Trascina la sua squadra, anche fisicamente, fino all'ultimo secondo ed effettua sempre i cambi giusti al momento giusto.
Vincenzo Fiorillo (POR): 5.0
Attento e concentrato per tutta la gara, paga la grave disattenzione sul gol di Benali
Cristiano Del Grosso (DIF): 6.5
Indomito guerriero fino all'ultimo minuto. Sfoggia cross velenosi quando è il momento di avanzare, difende con ordine quando è il momento di coprire. Impeccabile
Hugo Armando Campagnaro (DIF): 7.0
Trentotto anni e non sentirli. Guida con tranquillità e classe il reparto difensivo
Andrew Gravillon (DIF): 7.0
Più giovane e dinamico di Campagnaro, mette in mostra la stessa sicurezza e capacità di lettura delle situazioni di pericolo. Sontuoso
Antonio Balzano (DIF): 6.0
E' il meno brillante del pacchetto arretrato. Generoso come sempre, sul piano della condizione non è al meglio. Contiene come può gli attacchi calabresi
José Machin (CEN): 6.5
Abbina quantità e qualità. Tocco di palla elegante ed ottima visione di gioco. Prestazione con poche sbavature
Gaston Brugman Duarte (CEN): 7.0
Gioca una quantità incredibile di palloni ed è la vera mente di questo Pescara. Ogni tanto eccede nella ricerca della giocata e fa correre qualche rischio alla sua squadra. Con una falcata da manuale inventa, da vero campione, il gol del raddoppio firmato da Mancuso
Ledian Memushaj (CEN): 6.5
Tanto lavoro oscuro da parte della mezzala albanese, che vince tanti contrasti e dà battaglia in mezzo al campo
Manuel Marras (ATT): 7.0
Macina chilometri sulla fascia destra, con generosità straordinaria, dal primo all'ultimo minuto. Un paio di volte arriva poco lucido sotto porta e manca l'appuntamento per il gol. Resta una spina nel fianco della difesa calabrese per l'intera durata dell'incontro
Leonardo Mancuso (ATT): 8.0
Incontenibile. Compie una magia sul primo gol, firma la doppietta con una rete da bomber di razza e non si risparmia fino all'ultimo secondo. Sembra particolarmente a suo agio nel ruolo di prima punta
Mirko Antonucci (CEN): 6.5
Si dà molto da fare, sfoggiando la consueta eleganza. La poca esperienza non lo aiuta a leggere al meglio alcune situazioni. Il talento c'è e si vede. Dai suoi piedi nascono sempre situazioni di pericolo
Marco Perrotta (DIF): 6.0
Gettato nella mischia da Pillon per alzare il muro nei minuti finali della gara. Assolve al meglio il suo compito
Luca Crecco (CEN): 6.5
Il suo ingresso il campo dà respiro alla linea mediana del Pescara. Aggressivo e concentrato, se gli abruzzesi non soffrono granché nel finale lo devono anche al suo pressing a tutto campo
Matteo Ciofani (DIF): 6.0
Prende il posto di Balzano nei minuti finali e presidia la fascia con sicurezza, sventando un paio di pericoli avversari
Crotone
Allenatore: Giovanni Stroppa 5.5
I suoi ragazzi partono bene, ma si perdono nel corso della gara. Il primo gol toglie certezze al Crotone, che fatica a ritrovare il bandolo della matassa. Una volta conquistato il pareggio, ci si sarebbe attesi più coraggio e invece è stato ancora una volta il Pescara a dimostrarsi più squadra. I cambi, effettuati forse troppo tardi, non producono alcun impatto sulla gara
Marco Festa (POR): 6.0
Può fare poco sui due gol di Mancuso, preciso e reattivo in diverse occasioni e soprattutto sul tiro ravvicinato di Marras
Riccardo Marchizza (DIF): 5.0
Soffre le verticalizzazioni del Pescara e non riesce ad arginare Brugman in occasione del raddoppio di Mancuso
Victor Golemic (DIF): 5.5
Fatica a tenere a bada Mancuso, ma non è aiutato dalla linea mediana della sua squadra
Giuseppe Cuomo (DIF): 6.0
Il migliore del suo reparto: lotta, difende e si propone. Non basta ad evitare la sconfitta del Crotone
Salvatore Andrea Molina (CEN): 5.5
Prestazione senza acuti e con qualche sbavatura di troppo
Marco Firenze (ATT): 6.0
Nel primo tempo parte bene, creando diversi pericoli sulla fascia destra. Dopo il vantaggio pescarese si spegne insieme al resto della squadra
Ahmad Benali (CEN): 6.5
Saranno anche le motivazioni dell'ex di turno, ma è il migliore dei suoi e non soltanto per il gol del momentaneo pareggio. I pericoli del Crotone passano tutti dai suoi piedi. Al limite dell'area mette sempre in crisi la retroguardia di casa. La rete da cineteca, che regala al Crotone l'illusione del pareggio, potrebbe suggellare una serata da incorniciare. Invece lo attende un finale amaro
Marcus Rohden (CEN): 5.5
Lotta in mezzo al campo, ma perde molti palloni. E' surclassato nel palleggio dalla mediana avversaria
Davide Faraoni (DIF): 6.0
Dà vivacità alla sua squadra e si ha sempre l'impressione che,da un momento all'altro, possa essere lui a risolvere la partita. Invece ci mette tanta grinta e buona volontà, ma la giocata vincente dai suoi piedi non arriva
Adrian Stoian (ATT): 5.5
Tante situazioni di pericolo, ma poca concretezza negli ultimi venti metri. Da un giocatori del suo livello ci si attende molto di più
Ante Budimir (ATT): 5.0
Riceve pochi palloni giocabili e quando li riceve conclude nel peggiore dei modi. Serata da dimenticare
Giovanni Crociata (CEN): 5.5
Pochi minuti di gioco non bastano per lasciare il segno sulla partita
Tochukwu Simeon Nwankwo Simy (ATT): 5.5
Entra in campo quando è troppo tardi e non ha il tempo per mettersi in evidenza
Andrea Nalini (ATT): 5.0
Stroppa confida nel suo ingresso per dare la svolta decisiva all'incontro. A fatica, invece, ci si accorge che è entrato in mezzo al campo

Gli highlights saranno disponibili a breve.

-
Possesso palla
-
4
Tiri totali
4
2
Tiri specchio
1
2
Tiri respinti
3
-
Legni
-
6
Corner
6
-
Falli
-
-
Fuorigioco
-
1
Ammoniti
3
-
Espulsi
-

Pescara-Crotone 2-1

MARCATORI: 20' Mancuso (P), 49' Benali (C), 56' Mancuso (P).
PESCARA (4-3-3): Fiorillo 5; Del Grosso 6,5, Campagnaro 7, Gravillon 7, Balzano 6 (75' Ciofani 6) ; Machin 6,5, Brugman Duarte 7, Memushaj 6,5; Marras 7 (89' Perrotta 6) , Mancuso 8, Antonucci 6,5 (77' Crecco 6,5) .
A disposizione: Kastrati, Fornasier, Palazzi, Melegoni, Cocco, Capone, Monachello, Kanouté, Del Sole.
Allenatore: Giuseppe Pillon 7.
CROTONE (3-5-2): Festa 6; Marchizza 5, Golemic 5,5, Cuomo 6 (87' Simy 5,5) ; Molina 5,5 (89' Crociata 5,5) , Firenze 6, Benali 6,5, Rohden 5,5 (70' Nalini 5) , Faraoni 6; Stoian 5,5, Budimir 5.
A disposizione: Cordaz, Latella, Curado, Nanni, Zanellato, Romero, Vaisanen, Spinelli, Valietti.
Allenatore: Giovanni Stroppa 5,5.
ARBITRO: Luigi Nasca 5,5
NOTE: nessuna
AMMONITI: 43' Brugman Duarte (P); 53' Benali (C); 63' Firenze (C); 90' Golemic (C).
ESPULSI: nessuno.
ANGOLI: 6-6.
RECUPERO: pt 0, st 4