Serie B 2018-2019
Serie B 2018-2019
Tempo reale
Tempo reale

Pescara - Ascoli: 1 - 1 | Tempo reale, Formazioni

13° giornata Serie B 2018-2019

Stadio Adriatico - Giovanni Cornacchia

25 novembre 2018 ore 15:00
Il Meteo ora sul campo

Arbitro: Francesco Fourneau

Pescara

50° G. Brugman Duarte

Logo Pescara
1
-
1

Conclusa

Logo Ascoli

Ascoli

65° M. Ardemagni
50° G. Brugman Duarte

Ascoli

Logo Ascoli
1
65° M. Ardemagni

Conclusa

15'
30'
45'
60'
75'
90'
Cronaca a cura di: Stefano Buda
Mostra dettagli:

Primo pareggio casalingo per il Pescara, nel derby contro l'Ascoli di Vivarini. Risultato tutto sommato giusto: i biancazzurri nel primo tempo meriterebbero il vantaggio. Lo trovano invece nella ripresa, con una gemma di Brugman. Poi scompaiono dal campo e sale in cattedra l'Ascoli, che prima prende un palo e poi trova il pari, difeso con le unghie fino alla fine. Decisiva la prestazione del portiere ascolano Lanni, che neutralizza il rigore battuto da Mancuso e compie un paio di interventi decisivi. Gli abruzzesi sono apparsi piuttosto appannati e nell'ultima mezz'ora hanno evidenziato un vistoso calo fisico. Non basta trattare bene il pallone per 45 minuti. Prestazione positiva dell'Ascoli, che ha messo in campo fisicità, dinamismo e ordine tattico. Ninkovic e Ardemagni sono gli uomini in più di Vivarini.

Finisce 1-1 allo stadio Adriatico

90'+4
Ancora un'occasione per il Pescara in area avversaria, gli ospiti si salvano

90'+2
Del Sole dalla destra, cross teso in area, Mancuso non ci arriva per poco

90'+1
Quattro minuti di recupero

89'
Pericoloso Ninkovic dal limite: tiro alto

87'
Ultima sostituzione Pescara: esce José Machin ed entra Andrea Salvatore Cocco

87'
Pericoloso l'Ascoli in mischia, sugli sviluppi di un corner, la difesa del Pescara si salva. In ripartenza Del Sole è impreciso

84'
Le due squadre hanno speso tanto e ora si sono allungate. Mancano energie e lucidità. Il Pescara, con le forze residue, continua a provarci

82'
Tiro fuori misura di Machin dalla distanza

82'
Pescara con un uomo in più, ma on riesce a rendersi pericoloso. L'Ascoli difende il pari con le unghie

80'
Ammonito Cristiano Del Grosso

79'
Si copre Vivarini: esce Matteo Ardemagni ed entra Tomasz Kupisz

78'
Ammonito Antonio Balzano

77'
Secondo cambio nel Pescara: esce Manuel Marras ed entra Ferdinando Del Sole

74'
Balzano dalla sinistra per Mancuso, l'attaccante biancazzurro aggancia in area, ma il suo tiro finisce alto

72'
Cartellino rosso per Salvatore D'Elia, che era già ammonito e ha ricevuto il secondo giallo per un fallo su Marras. Ascoli in dieci

70'
Nell'Ascoli esce Davide Frattesi ed entra Michele Troiano

65'
GOL dell'Ascoli con Matteo Ardemagni. Break dei marchigiani, difesa del Pescara scoperta, palla all'attaccante dell'Ascoli che da posizione defilata, con freddezza, si libera di Fiorillo e insacca all'incrocio. Decisivo il suggerimento del neo entrato Rosseti

65'
Sostituzione Ascoli: esce Marcky Ngombo ed entra Lorenzo Valerio Rosseti

64'
Sostituzione nel Pescara: esce Gaetano Monachello ed entra Mirko Antonucci

62'
L'Ascoli reclama un rigore per un presunto fallo su Ngombo, l'arbitro lascia proseguire

61'
Gran botta dalla distanza di Cavion: palo pieno

61'
Cresce la pressione degli ospiti

60'
Cross di Del Grosso dalla sinistra, Monachello in tuffo: Lanni blocca. Sul rovesciamento di fronte pericoloso l'Ascoli, con la difesa biancazzurra scoperta. Il tiro di Ninkovic non fa male

59'
L'Ascoli prova a reagire, ma il Pescara punge in ripartenza

57'
Ammonito Gaston Brugman per gioco falloso su Cavion

56'
Grande progressione di Machin sulla sinistra, doppio passo, palla in mezzo e Mancuso tocca di testa senza inquadrare la porta

53'
Risponde l'Ascoli con il colpo di testa di Ardemagni, palla di poco al lato

50'
GOL del Pescara con Brugman ! Azione travolgende di Marras sulla destra, la difesa ascolana si salva ma l'azione continua. La palla arriva al limite dell'area al centrocampista uruguaiano, colpo da biliardo e palla all'angolino destro della porta difesa da Lanni

46'

Partiti. Squadre in campo con gli stessi giocatori

Gara non spettacolare, ma sempre viva e combattuta. I padroni di casa fanno valere la maggiore qualità in fase di palleggio, mentre gli ospiti puntano tutto sulla fisicità e il dinamismo. Occasioni da una parte e dall'altra, ma è il Pescara ad avere le opportunità più nitide: Mancuso sbaglia un calcio di rigore, Perrotta manda fuori da pochi passi a portiere battuto e Lanni fa gli straordinari su Memushaj. Bravo e reattivo anche Fiorillo sulla sponda opposta

45'+2
Grande parata di Lanni sul colpo di testa di Memushaj. Finisce qui il primo tempo

45'+1
Ammonito Salvatore D'Elia che atterra Marras

45'+1
Gran tiro a giro di Mancuso respinto da Lanni. L'azione prosegue e Perrotta, solo davanti al portiere, di testa in tuffo manda clamorosamente fuori

44'
Ammonito Marco Perrotta per intervento scomposto su Addae. Entrambi i centrali del Pescara sono a rischio

39'
Risponde il Pescara con un tiro sballato di Brugman da 40 metri

39'
Doppio corner battuto da Ninkovic, in entrambe le occasioni due giocatori dell'Ascoli arrivano a colpire di testa, ma senza inquadrare la porta

37'
Ninkovic lavora un buon pallone al limite dell'area, ma cincischia troppo prima di concludere e si lascia murare in corner

36'
Clamorosa occasione per il Pescara in ripartenza. Difesa dell'Ascoli scoperta, Monachello apre per Brugman che potrebbe involarsi in solitaria verso la porta, ma l'uruguaiano non aggancia e poi l'azione sfuma

34'
Tiro cross di Machin dalla sinistra, Marras a porta vuota arriva in ritardo di un soffio

33'
Ammoniti Andrew Gravillon e Matteo Ardemagni per reciproche scorrettezze

29'
Bello slalom di Frattesi sulla tre quarti, il giocatore dell'Ascoli si accentra e lascia partire un tiro da 30 metri che finisce alto

28'
Tiro cross di Ninkovic, clamoroso liscio in area di Gravillon che per poco non beffa Fiorillo. La palla carambola sul petto di Ardemagni ad un metro dalla linea di porta, ma ancora Fiorillo è reattivo ed è bravo a bloccare

25'
Nuovo attacco del Pescara, che prima a sinistra con Mancuso e poi a destra con Marras tenta di sfondare. E' solo corner

24'
Memushaj dalla bandierina, scambio con Marras, poi nuovo cross completamente fuori misura

19'
RIGORE SBAGLIATO Dal dischetto lo stesso Mancuso che si lascia ipnotizzare da Lanni: gran tuffo sulla destra e pallone respinto. Si resta sullo zero a zero

17'

RIGORE per il Pescara. Sul cross di Balzano per Machin il direttore di gara vede una trattenuta su Mancuso

16'
Calcio d'angolo battuto da Nikola Ninkovic, tocca Ardemagni con Fiorillo che compie un miracolo mandando in corner. Sul nuovo cross dalla bandierina, rovesciata di Addae senza troppe pretese 

11'
L'Ascoli va a prendere il Pescara alto, nella metà campo della squadra di casa, facendo valere la maggiore fisicità. I biancazzurri provano a ragione e a costruire gioco, finora senza grandi risultati

9'
Gran botta di Nikola Ninkovic dal limite dell'area, palla alle stelle

5'
Calcio d'angolo battuto da Brugman, Del Grosso mette in mezzo, la difesa ascolana fa muro. Ancora il Pescara in attacco, poi l'azione sfuma

3'
Le due squadre si affrontano a viso aperto. Gara subito vivace e giocata su ritmi alti

1'

Squadre partite con qualche istante di riardo. Calcio d'inizio battuto dal Pescara

Tutto pronto, allo Stadio Adriatico, per il derby tra Pescara e Ascoli. Pillon è costretto a rinunciare all'infortunato Campagnaro, sostituito da Perrotta. Linea mediana del Pescara inalterata rispetto alle ultime uscite, con il tridente di attacco formato da Monachello, Mancuso e Marras. Vivarini inserisce Padella in difesa al posto dello squalificato Brosco. A centrocampo recupera Frattesi, mentre parte dalla panchina Troiano. Al suo posto c'è Cavion. Coppia d'attacco formata da Ardemagni e Ngombo, con Ninkovic a supporto. Grande cornice di pubblico, con circa 2.000 tifosi arrivati dalle Marche. Finora non si sono registrati incidenti.

Derby caldissimo, domenica pomeriggio allo Stadio Adriatico, tra gli abruzzesi di Pillon e i marchigiani di Vivarini. Nessun dramma, in casa Pescara, dopo la netta sconfitta di Palermo costata la testa della classifica. I biancazzurri sono in cerca di riscatto e, dopo qualche campanello d'allarme suonato nelle ultime settimane, la sosta è arrivata nel momento più propizio. L'Ascoli, invece, è ancora in cerca della sua dimensione: vince contro le grandi (ha fatto fuori Verona, Lecce e Benevento), ma stenta contro le squadre di medio-bassa classifica. Il Pescara, secondo in graduatoria, è avvisato. Tanti i motivi di interesse della gara, a partire dalla grande cornice di pubblico: ci sarà il pienone dei supporter di casa, ma si annuncia anche una massiccia presenza ospite. Alla carica emotiva che arriverà dagli spalti, si sommeranno le forti motivazioni dei tanti ex della gara. Allenatori compresi. Pillon è stato tecnico dell'Ascoli dal 2001 al 2003 e nella stagione 2009-2010, mentre Vivarini  ha trovato una delle sue prime panchine proprio a Pescara, nella stagione 2006-2007, in tandem con De Rosa. Tra i biancazzurri c'è Gaetano Monachello, finito ad Ascoli nel gennaio scorso e protagonista dell'insperata salvezza dei marchigiani con 7 reti in 19 gare. Tra i bianconeri figura Simone Ganz, che la scorsa stagione fece tappa a Pescara, fino a gennaio, senza lasciare il segno, per poi approdare ad Ascoli, dove non è ancora riuscito a ritagliarsi un ruolo di primo piano. Assenti altri due ex molto attesi: ai box per infortunio il centrocampista biancazzurro Kanoutè e out per squalifica il difensore dei marchigiani Brosco, che al momento è anche il miglior marcatore dei bianconeri. Entrambe le squadre vengono da una sconfitta. Particolarmente dolorosa quella dell'Ascoli, contro il Padova, tra le mura amiche. Sarà una gara molto dura, giocata sulla fisicità e ad alta tensione, come è sempre stato questo derby abruzzese-marchigiano. Nel Pescara da valutare le condizioni di Balzano e Campagnaro, mentre tra i marchigiani sono a rischio le presenze di Frattesi e Toriano. Fischio d'inizio dell'arbitro Fourneau alle ore 15.

Pescara
IN CAMPO (4-3-3)
1 V. Fiorillo
14 A. Balzano 78°
23 M. Perrotta 44°
5 A. Gravillon 33°
3 C. Del Grosso 80°
10 J. Machin 87°
16 G. Brugman Duarte 50° 57°
8 L. Memushaj
19 M. Marras 77°
9 G. Monachello 64°
7 L. Mancuso RIS19°

IN PANCHINA
12 E. Kastrati
32 S. Farelli
13 M. Fornasier
6 G. Scognamiglio
31 M. Ciofani
15 E. Elizalde
20 A. Palazzi
26 M. Antonucci 64°
28 F. Melegoni
25 L. Crecco
17 A. Cocco 87°
29 F. Del Sole 77°
Allenatore
Giuseppe Pillon
Ascoli
IN CAMPO (4-3-1-2)
1 I. Lanni
37 L. Laverone
14 E. Padella
2 N. Valentini
6 S. D'Elia 72° 46°
19 B. Addae
17 M. Cavion
30 D. Frattesi 70°
11 N. Ninkovic
39 M. Ngombo 65°
32 M. Ardemagni 33° 65° 79°

IN PANCHINA
12 A. Bacci
22 F. Perucchini
15 D. Quaranta
4 I. De Santis
18 S. Parlati
8 G. Carpani
20 T. Kupisz 79°
16 F. Casarini
5 M. Troiano 70°
10 L. Rosseti 65°
7 E. Baldini
21 G. Beretta
Allenatore
Vincenzo Vivarini

Logo Pescara

4-3-3

Arbitro: Francesco Fourneau

Logo Ascoli

4-3-1-2

1 Fiorillo
1 Lanni
14 Balzano
37 Laverone
23 Perrotta
14 Padella
5 Gravillon
2 Valentini
3 Del Grosso
6 D'Elia
10 Machin
19 Addae
16 Brugman Duarte
17 Cavion
8 Memushaj
30 Frattesi
19 Marras
11 Ninkovic
9 Monachello
39 Ngombo
7 Mancuso
32 Ardemagni

Il grafico rappresenta le formazioni iniziali delle squadre.

Pagelle a cura di: Stefano Buda

Arbitro
Francesco Fourneau 6.0
Gara ostica e nervosa che il fischietto romano controlla bene. Nella ripresa, quando l'agonismo in campo rischia di andare sopra le righe, riporta tutti alla ragione dispensando cartellini

Pescara
Allenatore: Giuseppe Pillon 5.5
Questa volta il tecnico del Pescara non ha i tempi giusti nell'effettuare le sostituzioni. Positivo il primo tempo della sua squadra, ma nella ripresa, dopo il vantaggio, i biancazzurri vanno in sofferenza. Le sostituzioni appaiono tardive e incapaci di incidere
Vincenzo Fiorillo (POR): 6.0
Bravo e reattivo in un paio di occasioni ascolane nel primo tempo. Pericolosamente incerto, in area, sulle uscite
Antonio Balzano (DIF): 6.0
Generoso, come sempre, per tutta la gara. Il pareggio dell'Ascoli, però, arriva dalla sua fascia rimasta scoperta
Marco Perrotta (DIF): 5.5
Lento, legnoso e spesso protagonista di interventi fuori tempo. Non impeccabile nelle palle inattive
Andrew Gravillon (DIF): 6.5
E' il vero baluardo del reparto difensivo pescarese: sempre in anticipo, lucido e pulito negli interventi. Grande potenziale tecnico abbinato ad una fisicità imponente
Cristiano Del Grosso (DIF): 5.5
Sopperisce all'età con l'esperienza, ma non sempre ha la meglio contro avversari tonici e veloci. In fase offensiva vanifica, con cross errati, diverse potenziali occasioni
José Machin (CEN): 6.0
Sempre nel vivo del gioco, ma non sempre sufficientemente lucido. Più geometrico e meno creativo rispetto alle prime uscite
Gaston Brugman Duarte (CEN): 6.5
La sua rete è una perla di rara bellezza, ma per il resto non è in gran giornata. Tanti palloni sbagliati e tanti duelli persi a metà campo
Ledian Memushaj (CEN): 5.5
E' in grande difficoltà per larga parte dell'incontro: non incide e non riesce a trovare i tempi giusti per il break a metà campo
Manuel Marras (ATT): 6.0
Tanta corsa, tanta disponibilità al sacrificio, ma poca concretezza negli ultimi trenta metri
Gaetano Monachello (ATT): 5.0
Ci teneva a fare bene contro la sua ex squadra e invece la sua prova è stata completamente incolore. Sbaglia un suggerimento facile facile per Brugman, in chiusura di primo tempo, che avrebbe potuto sbloccare il risultato
Leonardo Mancuso (ATT): 5.5
Lanni è bravo, ma è lui a sbagliare il rigore: servivano più potenza e più convinzione. E' un episodio che lo condizionerà nel resto della gara, impedendogli di trovare il guizzo giusto per la rete
Mirko Antonucci (CEN): 5.0
Da un diciannovenne considerato uno dei maggiori talenti del nostro calcio ci si aspetterebbe un ingresso in campo con tanta voglia di fare. E' invece lezioso, impreciso, al limite dell'indisponente. Deve cambiare atteggiamento se vuole affermarsi nel calcio che conta
Andrea Salvatore Cocco (ATT): 6.0
Pochi secondi di gioco durante i quali tocca a malapena un pallone
Ferdinando Del Sole (ATT): 6.0
Non è riuscito a ripetere l'impresa della gara contro il Lecce. Sceglie male il tempo in una ripartenza, sul finale, che sarebbe potuta risultare letale
Ascoli
Allenatore: Vincenzo Vivarini 6.5
Gara perfetta dell'Ascoli, sia sul piano tattico che a livello temperamentale. Il Picchio non molla di un millimetro. L'ingresso di Rosseti risulta decisivo nel mandare in rete Ardemagni e il nuovo assetto dei bianconeri, dopo l'espulsione di D'Elia, consente ai bianconeri di annullare l'inferiorità numerica e uscire indenni dall'Adriatico
Ivan Lanni (POR): 8.0
Para tutto ciò che è possibile parare e anche di più. Compreso il rigore di Mancuso e il colpo di testa di Memushaj da distanza ravvicinata
Lorenzo Laverone (CEN): 6.5
Attento e preciso in fase di contenimento, preziosissimo in appoggio ai centrocampisti quando c'è da ripartire
Emanuele Padella (DIF): 5.5
Sostituire Brosco non è facile, ma lui, al netto di qualche incertezza, lo fa nel migliore dei modi
Nahuel Valentini (DIF): 6.0
Dalle sue parti gli attaccanti del Pescara non passano. Monachello è annullato nel primo tempo, così come Mancuso nella ripresa
Salvatore D'Elia (DIF): 5.5
Un autentico gladiatore dal primo all'ultimo minuto in cui resta in campo. E' ingenuo in occasione del fallo su Marras che gli costa la seconda ammonizione
Bright Addae (CEN): 6.0
Un piede non proprio educato, ma una fisicità esplosiva che consente all'Ascoli di ergere una diga in mediana
Michele Cavion (CEN): 6.0
Evanescente per gran parte della gara, nella ripresa colpisce un palo dalla distanza che per qualità dell'esecuzione meriterebbe miglior fortuna
Davide Frattesi (CEN): 6.5
Cuore, anima e cervello dell'Ascoli. Crea scompiglio nelle linee arretrate del Pescara. Nella ripresa non ne ha più ed è costretto ad uscire
Nikola Ninkovic (CEN): 7.0
Una spina nel fianco della difesa pescarese. Inventa, suggerisce, dribbla come birilli gli avversari. Se prendesse maggiore confidenza con il gol sarebbe un giocatore di categoria superiore
Marcky Ngombo (ATT): 6.0
Conquista un'infinità palloni, li difende e fa salire la sua squadra. Impreciso quando si tratta di colpire
Matteo Ardemagni (ATT): 7.0
Sotto porta è sempre una garanzia. Va vicino al gol già nel primo tempo e nella ripresa, quando gli capita l'occasione giusta, non perdona
Tomasz Kupisz (CEN): 6.0
Il suo ingresso in campo consente a Vivarini di rinforzare le corsie esterne e di bloccare gli attacchi del Pescara sul nascere
Michele Troiano (CEN): 6.0
Pochi minuti durante i quali non si sottrae al clima da battaglia
Lorenzo Valerio Rosseti (ATT): 6.5
Il suo ingresso in campo risulterà determinante. Giusto il tempo entrare sul rettangolo verde e dai suoi piedi nasce l'azione del pareggio firmato Ardemagni

Gli highlights saranno disponibili a breve.

-
Possesso palla
-
8
Tiri totali
5
4
Tiri specchio
1
3
Tiri respinti
2
-
Legni
-
4
Corner
6
-
Falli
-
-
Fuorigioco
-
5
Ammoniti
2
-
Espulsi
1

Pescara-Ascoli 1-1

MARCATORI: 50' Brugman Duarte (P), 65' Ardemagni (A).
PESCARA (4-3-3): Fiorillo 6; Balzano 6, Perrotta 5,5, Gravillon 6,5, Del Grosso 5,5; Machin 6 (87' Cocco 6) , Brugman Duarte 6,5, Memushaj 5,5; Marras 6 (77' Del Sole 6) , Monachello 5 (64' Antonucci 5) , Mancuso 5,5.
A disposizione: Kastrati, Farelli, Fornasier, Scognamiglio, Ciofani, Elizalde, Palazzi, Melegoni, Crecco.
Allenatore: Giuseppe Pillon 5,5.
ASCOLI (4-3-1-2): Lanni 8; Laverone 6,5, Padella 5,5, Valentini 6, D'Elia 5,5; Addae 6, Cavion 6, Frattesi 6,5 (70' Troiano 6) ; Ninkovic 7; Ngombo 6 (65' Rosseti 6,5) , Ardemagni 7 (79' Kupisz 6) .
A disposizione: Bacci, Perucchini, Quaranta, De Santis, Parlati, Carpani, Casarini, Baldini, Beretta.
Allenatore: Vincenzo Vivarini 6,5.
ARBITRO: Francesco Fourneau 6
NOTE: nessuna
AMMONITI: 33' Gravillon (P); 33' Ardemagni (A); 44' Perrotta (P); 45' D'Elia (A); 57' Brugman Duarte (P); 78' Balzano (P); 80' Del Grosso (P).
ESPULSI: 72' D'Elia (A).
ANGOLI: 4-6.
RECUPERO: pt 2, st 4