Calcio: sospeso il campionato greco

2018-03-12 15:15:48
Pubblicato il 12 marzo 2018 alle 15:15:48
Categoria: Notizie Calcio
Autore: Piergiuseppe Pinto

Incredibile quanto accaduto in Grecia. In Paok-Aek Atene, match valido per la venticinquesima giornata della Super League, il massimo campionato ellenico, al minuto 90' è successo qualcosa di assurdo: il gol di Varela viene annullato da Georgios Kaminis, arbitro del match di Salonicco, per fuorigioco. Sul campo, allora, si presenta Ivan Savvidis, presidente del club di casa, accompagnato da due guardie del corpo, ma con una pistola nella cintola. Il match del Toumba Stadium è stato subito sospeso. Poco fa, inoltre, è arrivata la conferma da parte del Governo greco: la Super League è stata sospesa. La decisione è arrivata dopo una riunione di emergenza fissata da Alexis Tsipras, primo ministro ellenico. 

A dare la conferma è Giorgos Vasiliadis, Sottosegretario allo Sport: "Abbiamo deciso di interrompere il campionato. Le partite non riprenderanno fino a quando non sarà messo in piedi un nuovo quadro che possa andare bene per tutti. Abbiamo ottenuto grandi vittorie dopo grandi battaglie per risolvere i problemi nel nostro calcio, non permetteremo passi indietro. Le regole sono fondamentali, lotteremo per un calcio migliore. Per quanto accaduto a Salonicco, le immagini parlano chiaro: sono bruttissime, ci saranno sanzioni gravi per tutti. Arriveranno altri annunci a breve, e siamo in costante aggiornamento con l'Uefa". Intanto, è partita la caccia a Savvidis, patron del Paok di 58 anni. Il numero uno del club di Salonicco è ricercato dalla polizia, insieme ad altre quattro persone.