Calcio in lutto: è morto Cesare Maldini

2016-04-03 08:47:41
Pubblicato il 3 aprile 2016 alle 08:47:41
Categoria: Serie A
Autore: Redazione Datasport.it

Il mondo del calcio perde una figura di spicco. Se ne va ad 84 anni Cesare Maldini, ex calciatore del Milan e ct della Nazionale, oltre a padre di Paolo. A darne notizia è la famiglia Maldini, che in una nota "annuncia con immenso dolore la scomparsa di Cesare nella notte tra sabato e domenica". Sono state due le squadre che hanno segnato la sua carriera da calciatore (il Milan) e da allenatore (la Nazionale). Nato a Trieste nel 1932, dopo aver esordito a 21 anni con la maglia della Triestina è passato al Milan e con i rossoneri da difensore ha giocato fino al 1966 vincendo 4 scudetti e una Coppa dei Campioni (primo italiano a sollevarla da capitano).

Conclusa la carriera da calciatore diventa allenatore: prima al Milan come vice di Nereo Rocco per tre stagioni, poi al Foggia, alla Ternana e quindi con il Parma, che Maldini porterà dalla C1 all Serie B. Dal 1980 al 1986 è l'allenatore in seconda di Enzo Bearzot, partecipando attivamente alal conquista del Mondiale nel 1982. Poi passa all'Under-21, con la quale vince per tre volte consecutive l'Europeo. Nel 1996 va alla guida della Nazionale maggiore: la lascerà due anni dopo, in seguito all'eliminazione subita ai rigori, contro la Francia, nei quarti di finale del Mondiale 1998. I tifosi del Milan lo ricorderanno sempre anche per quanto fatto nella stagione 2001. Subentrato a Zaccheroni, diventa direttore tecnico con Tassotti allenatore per tre mesi, nei quali porta al successo i rossoneri nel derby contro l'Inter, con un perentorio e storico 6-0.