Caso Balotelli, Boniek rincara la dose: "Mario in sovrappeso, non è da professionista"

2018-09-10 11:48:46
Pubblicato il 10 settembre 2018 alle 11:48:46
Categoria: Notizie Calcio
Autore: Luca Pifferi

Zibi Boniek, attuale presidente della Federcalcio polacca, alimenta il caso Mario Balotelli schierandosi dalla parte dell'ex allenatore del Milan e commissario tecnico della Nazionale italiana Arrigo Sacchi, critico nei confronti dell'attaccante del Nizza dopo la scialba prestazione all'esordio in Nations League contro la Polonia.

L'ex attaccante, tra le altre di Roma e Juventus, intervenuto ai microfoni di Radio Anch'io Sport commenta l'esordio con pareggio della Polonia contro i ragazzi di Mancini e dice la sua sul caso Sacchi - Balotelli: "Mi piacerebbe avere una nazionale come quella italiana composta da giocatori forti, di qualità ed esperti anche se non capisco come mai con la maglia dell'Italia questi rendano di meno rispetto a quando giocano nei club".

Sull'argomento Balotelli, il numero uno della federazione polacca, non usa mezzi termini e condivide il pensiero di Sacchi: "Dopo la partita, ho parlato con Arrigo ed eravamo della stessa idea: Balotelli non era pronto dal punto vista fisico per un match del genere e, per giunta, è in sovrappeso di 15 chili. Faceva molta fatica a spostarsi in campo e questo non è tollerabile per un calciatore professionista. Arrigo, comunque, quando parla di intelligenza, fa riferimento all'aspetto tattico". Chiosa finale sul risultato finale del match: "C'è un po'di amarezza e di delusione perchè potevamo andare addirittura sul 2-0 e portare a casa i tre punti. Ma dobbiamo andare avanti e guardare alle prossime partite. Il rigore? Secondo me, è molto generoso. Ai miei tempi non l'avrebbero mai fischiato, ma con i regolamenti di oggi ci può stare".