Basket, Serie A: Sassari è tornata, stesa pure Pistoia

2015-12-28 08:15:40
Pubblicato il 28 dicembre 2015 alle 08:15:40
Categoria: Serie A Basket
Autore: Redazione Datasport.it

Sassari è tornata. Quattro giorni fa i campioni d'Italia avevano schiantato Reggio, ora è la volta di Pistoia: la Giorgio Tesi resta in gioco a lungo ma deve arrendersi 80-75 alla squadra di Calvani, che vola a 18 punti e mette nel mirino il primo posto. Vetta della classifica occupata da Milano (vittoriosa ieri a Cremona) e dalla Grissin Bon, che demolisce Varese con un netto 86-69: due squadre a 20 punti in attesa di Trento, impegnata domani a Venezia.
 
Seconda partita in quattro giorni al PalaSerradimigni per Sassari, che fa valere il fattore campo e risucchia un'altra concorrente diretta per il vertice. Dall'arrivo di Calvani la Dinamo, che aveva già compromesso il suo cammino in Eurolega agli ordini di Sacchetti, sembra aver svoltato e potrà arrivare in ottima forma alla Coppa Italia: in gara secca i sardi non temono nessuno, e lo dimostrano contro una Pistoia che fallisce la prova del nove ma strappa applausi. E' Marquez Haynes a spostare gli equilibri con 16 punti e 6 assist, alla Giorgio Tesi non bastano i 13 di Ronald Moore.
 
Reggio si rialza dalla batosta subita proprio a Sassari e conserva la vetta della classifica, in coabitazione con Milano. La Grissin Bon fa un sol boccone di una Varese in difficoltà e al PalaBigi vince 86-69, coi 20 punti di un Amedeo Della Valle top scorer dell'incontro. Brindisi invece fallisce l'opportunità di strappare con una giornata d'anticipo il pass per le Final Eight, perdendo 80-75 (Downs 26, Scott 18) a Caserta, che resta in corsa per un posto in Coppa Italia insieme a Cantù, vittoriosa 90-65 (Johnson 23, Daye 22) su Pesaro, e ad Avellino, corsara a Capo d'Orlando con un rotondo 73-55 (Nunnally 22, Oriakhi 14).
 
Nel posticipo la nuova Torino di Frank Vitucci trova la seconda vittoria nelle ultime tre partite sconfiggendo Bologna nella sfida salvezza più importante di giornata. Altro nobile scalpo per i piemontesi dopo quelli di Milano e Sassari, ma stavolta il 75-70 sulla Virtus ha un peso specifico enorme: la Manital, che ha 18 punti da DJ White e 17 da Ian Miller, trova i due punti e sale a 8, costringendo anche Capo d'Orlando all'ultimo posto in coabitazione. Resta a 10 Bologna, che dopo due vittorie consecutive contro Pistoia e Cantù pone fine alla sua corsa verso metà classifica.