Basket, Serie A: Aquila in volo, Olimpia ko

2015-10-08 23:39:10
Basket, Serie A: Aquila in volo, Olimpia ko
Pubblicato il 8 ottobre 2015 alle 23:39:10
Categoria: Notizie Basket
Autore: Redazione Datasport.it

Dopo l'ottimo quarto posto della passata stagione, l'ex matricola Trento si conferma nel ruolo di guastafeste anche per il campionato di basket 2015-16 battendo nel recupero della prima giornata l'Olimpia Milano per 80-73. Sugli scudi Wright, autore di 19 punti e 7 rimbalzi, mentre alle scarpette rosse non bastano i 22 punti di McLean e i 20 di Gentile. Nel prossimo turno l’EA7 cercherà il riscatto nel derby contro Varese, trentini di scena a Cremona.

In avvio Milano non sembra accusare alcun sintomo di stanchezza dopo il match di martedì sera al Forum contro i Boston Celtics: Gentile e McLean rispondono colpo su colpo a Pascolo e soci e alla fine del primo quarto il ferro di Poeta non spezza l’equilibrio (15-15). Si va avanti punto a punto fino al 29-25 per la Dolomiti Energia, poi Wright firma il break del +9 Trento che allunga ancora fino a +14. Solo una tripla di Lafayette prova a tenere a galla le scarpette rosse, ma la bomba di Baldi Rossi riporta Trento a un vantaggio in doppia cifra all’intervallo lungo (45-34).

Al rientro dagli spogliatoi Forray, Pascolo e Lockett danno la mazzata definitiva all’Olimpia, portando l’Aquila a +17: è il break decisivo dal quale l’Olimpia non riesce più a riprendersi nonostante capitan Gentile provi a prendere per mano i suoi. L’ultimo quarto si apre sul 62-46 per i padroni di casa che hanno la colpa di rilassarsi un attimo: Milano ha esperienza da vendere e ne approfitta con due canestri dall’arco dei 6.75 del suo capitano, ma dalla lunetta l’Aquila non sbaglia più e la bomba di Simon a 20’’ dalla fine serve solo a definire il punteggio sull’80-73.

Se sul risultato pesa anche la stanchezza di Milano, reduce dalla tournée negli States e dall’impegno di martedì sera contro i Boston Celtics, questo non deve togliere alcun merito alla formazione di coach Buscaglia: Trento non è più una sorpresa e in attesa del miglior Sutton sono Wright e Lockett a recitare un ruolo da protagonisti nella prima assoluta davanti al loro nuovo pubblico. L’ex Hornets e Raptors firma 19 punti con 8/15 al tiro e 7 rimbalzi che, sommati ai 17 punti (8 rimbalzi) della guardia del 24enne del Minnesota, risultano decisivi per la vittoria finale. Per l’Olimpia buone notizie da McLean e Gentile, già in forma campionato, ma coach Repesa dovrà lavorare molto soprattutto sulla fase difensiva.

Segnalazioni e Consigli. Scrivi alla  redazione di DataSport: segnalazioni@datasport.it