Basket: Milano asfalta Varese, Cremona vola

2016-01-24 23:14:28
Pubblicato il 24 gennaio 2016 alle 23:14:28
Categoria: Serie A Basket
Autore: Redazione Datasport.it

Straordinaria prova di forza dell'Olimpia Milano che asfalta 86-64 Varese nel derby a Masnago, anticipo dell'ora di pranzo della 17esima giornata di serie A. Va a Cremona la sfida al vertice del PalaTrento (Aquila sconfitta 71-78), Cantù vince 86-78 a Sassari aprendo la crisi della Dinamo, mentre Brindisi perde la quarta partita di fila in casa di Bologna dopo tre overtime. Crollo Venezia a Capo d’Orlando (55-53 il finale), Torino-Caserta 83-87.

Se Milano non perde un colpo, i campioni d’Italia in carica non sanno più vincere. Al Pala Serradimigni, Sassari cade anche contro Cantù che vince 86-78 grazie a un grande Fesenko (20 punti con 8/10 da due e 7 rimbalzi), un buon Ukic (17 con 7/11) e un Heslip micidiale dall’arco (18 con 6/7 da tre). La cura Calvani, subentrato in corso a Sacchetti, non sembra dunque funzionare, con la Dinamo alla terza sconfitta di fila nonostante i 27 punti di un immenso Alexander.

Al PalaTrento esulta la Vanoli Cremona che vince la sfida al vertice contro l’Aquila e agguanta la Reggiana al secondo posto in classifica. Impressionante il secondo quarto del quintetto di Pancotto che mette a segno un parziale di 33-9 e va al riposo sul 50-33: Forray e soci rientrano in partita fino al -4, Cremona però tira con il 56,5% da tre (5/6 il solo Mian) e alla fine l’Aquila deve arrendersi 78-71.

Festa Bologna dopo una partita infinita: alla Unipol Arena le V Nere di Valli si complicano la vita dop aver condotto tutta la partita ma alla fine riescono comunque superare 115-109 Brindisi. Per piegare la resistenza dell’Enel, che allunga a 4 la striscia di sconfitte consecutive, servono però tre overtime e una grande prestazione di squadra con 7 giocatori in doppia cifra.

Crolla Venezia a Capo d’Orlando che torna al successo dopo otto sconfitte di fila. Al Pala Fantozzi è una gara a chi sbaglia di più, con l’Umana che all’intervallo lungo guida appena 26-18: la difesa e il predominio ai rimbalzi dei siciliani ribaltano però le sorti di una partita già segnata fino al 55-53 sulla sirena che regala la prima vittoria a coach Di Carlo. Harakiri, infine, di Torino: al Pala Ruffini la Manital conduce fino al terzo quarto (+9), ma si bloccca sul più bello dando il via libera a Caserta che si impone 87-83 e stacca di 4 punti in classifica la squadra di Vitucci. Colpo di Avellino nell'anticipo della 17esima giornata della Serie A di basket. Al PalaDelMauro la Sidigas sconfigge 75-67 la capolista Reggiana e cede il testimone a Milano.