Attentati Parigi: la Ligue 1 sfida l'Isis, si gioca

2015-11-20 11:48:27
Attentati Parigi: la Ligue 1 sfida l'Isis, si gioca
Pubblicato il 20 novembre 2015 alle 11:48:27
Categoria: Notizie di attualità
Autore: Redazione Datasport.it

A una settimana dagli attentati di Parigi che hanno sconvolto l'Europa, in Francia si torna a giocare a pallone: alle 20.30 all'Allianz Riviera va in scena Nizza-Lione, anticipo della 14esima giornata di Ligue 1. Si gioca anche e soprattutto per onorare la memoria delle 129 vittime perché, come efficacemente spiegato dal presidente della Lega calcio francese, Frederic Thiriez, "giocare a calcio è un atto di resistenza contro la barbarie. Dopo il dolore e le lacrime, la vita deve ricominciare. Gli sportivi, come gli artisti, possono dare l'esempio".

Tutto come prima, insomma, o quasi. A Nizza, come su tutti gli altri campi, prima del calcio d'inizio verrà eseguita la Marsigliese e sarà osservato un minuto di silenzio. Tante le iniziative preparate dalle squadre: su tutte quelle del Paris Saint Germain che giocherà con una maglia speciale con la scritta "Je suis Paris".

Gli attentati comporteranno inevitabilmente una stretta sui controlli agli ingressi agli stadi. Tra le norme studiate, il divieto di portare materiale pirotecnico (compresi i petardi) anche all'esterno degli impianti e il divieto di introdurre caschi, zaini e oggetti ingombranti. La Lega francese raccomanda ai tifosi di presentarsi allo stadio prima possibile per agevolare i controlli e ridurre l'attesa.
 

Segnalazioni e Consigli. Scrivi alla  redazione di DataSport: segnalazioni@datasport.it