Attentati a Parigi: kamikaze voleva entrare allo stadio

2015-11-15 08:00:58
Attentati a Parigi: kamikaze voleva entrare allo stadio
Pubblicato il 15 novembre 2015 alle 08:00:58
Categoria: Notizie di attualità
Autore: Redazione Datasport.it

La notte di terrore vissuta a Parigi poteva trasformarsi in una vera carneficina. Il Wall Street Journal ha infatti rivelato un nuovo scioccante retroscena partendo dalle parole di Zouhier, uno steward in servizio allo Stade de France in occasione di Francia-Germania. "Uno degli attentatori è stato perquisito all'ingresso dello stadio un quarto d'ora dopo l'inizio della partita: aveva addosso una cintura esplosiva e una volta scoperto è scappato facendosi saltare in aria".

A confermare la versione dello steward ci ha pensato un agente di polizia. L'attentatore era pronto a provocare una strage all'interno dell'impianto gremito per l'amichevole di lusso. Un secondo kamikaze si è fatto esplodere al di fuori dell'impianto pochi minuti dopo mentre un terzo è saltato in area nei pressi di un ristorante poco distanze. In questi attacche è morto un civile. Durante il match si sono sentite le esplosioni con gli spettatori ignari di quanto stava accadendo all'esterno dello stadio: "Quando ho visto che facevano evacuare Hollande, ho capito che non si trattava di petardi".

Segnalazioni e Consigli. Scrivi alla  redazione di DataSport: segnalazioni@datasport.it