Atletica: Tamberi re del salto in alto indoor

2016-03-20 07:12:07
Pubblicato il 20 marzo 2016 alle 07:12:07
Categoria: Atletica
Autore: Redazione Datasport.it

Capolavoro di Gianmarco Tamberi che nella notte italiana supera la misura di 2,36 metri sulla pedana dell'Oregon Convention Center di Portland e si laurea campione del mondo di salto in alto indoor. Il marchigiano, primatista nazionale, ha centrato i 2,36 al primo tentativo e ha conquistato la medaglia d'oro battendo il britannico Robert Grabarz, argento, e lo statunitense Erik Kynard, bronzo, entrambi fermi a 2,33.

Tamberi, 23 anni di Civitanova e tesserato per le Fiamme Gialle, ha superato la misura di 2,20 al secondo tentativo e poi i 2,29 e i 2,33 al terzo e ultimo salto: a 2,36 il capolavoro perchè ha oltrepassato l'asticella al primo colpo e ha ipotecato il titolo ai Mondiali Indoor 2016 di Portland. Ipoteca che è diventata realtà quando nè Grabarz Kynard sono riusciti ad andare oltre il 2,33. Si ferma al quarto posto con 2,29 il qatariota Mutaz Barshim, campione del mondo indoor in carica mentre l'altro azzurro in gara, Marco Fassinotti, chiude nono con la misura di 2,25 metri.

Il successo di Gianmarco Tamberi, che a vittoria certa vuole comunque provare la misura di 2,40 metri senza però riuscirci, regala all'Italia il primo oro mondiale da Giuseppe Gibilisco che nel 2003 a Parigi, all'aperto, trionfò nel salto con l'asta. Per l'estroverso atleta marchigiano che gareggia con con la barba fatta a metà, sono arrivati anche i complimenti del presidente del consiglio Matteo Renzi: "Facciamo i complimenti a Gianmarco Tamberi che ha fatto capolavoro stanotte a Portland. Due e trentasei, oro!".