Atletica, Europei Berlino 2018: Trost e Pedroso deludono le attese, azzurri senza medaglie

2018-08-10 22:31:40
Pubblicato il 10 agosto 2018 alle 22:31:40
Categoria: Atletica
Autore: Marco Corradi

La giornata dell'Italia negli Europei di atletica di Berlino è amara, e dopo la medaglia conquistata ieri, ci lascia a secco di podi. Le grandi speranze azzurre erano riposte in Yadisleidy Pedroso e Alessia Trost, impegnate rispettivamente nei 400 ostacoli e nel salto in alto, ma entrambe le hanno deluse: l'italocubana, capace di stampare grandi tempi in stagione, chiude quinta nei 400hs vinti dalla svizzera Sprunger (54.33) davanti all'ucraina Rhyzhykova e alla britannica Beesley, mentre l'altoatesina viene eliminata a 1.94 in una gara di salto in alto dal livello altissimo. L'oro va alla russa Lasitkene, unica a superare 2.04 battendo così Demireva e Jungfleisch. Nell'altra finale di prestigio, oro nei 400m piani per il britannico Hudson-Smith col tempo di 44.78, precedendo Kevin e Jonathan Borlée. 

Venendo agli italiani, ottime in mattinata le staffette 4x400, che conquistano entrambe la finale: il quartetto femminile ottiene il miglior tempo, e ora sogna l'oro. Finale anche per Stecchi nel salto con l'asta, pur avendo sbagliato 5.61, e per l'azzurra Mattuzzi nei 3000 siepi: out invece Forte e Donato nel triplo, con Fabrizio che ottiene solo un misero 16.15, ben lontano dalle misure che gli competono. Eliminate anche Gloria Hooper e Irene Siragusa nella semifinale dei 200m, ed escono in semifinale anche Perini, Dal Molin e Fofana nei 110hs maschili: qui la finale viene vinta dal francese Lagarde con 13.17, davanti a Shubenko e Ortega. Vittoria norvegese invece nei 1500m: oro a Jakob Ingebritsen, fratello giovane e sorprendente che precede Lewandowski e Whightman, col 10° posto del nostro Abdikadar e l'11° di Bussotti Neves. Per quel che riguarda le altre finali, oro alla tedesca Hussong nel giavellotto femminile, mentre l'eptathlon va alla belga Thiam e gli 800m femminili vanno all'ucraina Pryschchera. 
Oro francese, invece, nel triathlon, altra disciplina impegnata quest'oggi e a Glasgow: vince a sorpresa Le Corre, davanti allo spagnolo Alarza e al belga Van Riel, con Uccellari 20° e Stateff 44°.