Arsenal: Wenger \"Uefa, dittatori arroganti\"

2011-03-11 09:52:22
Pubblicato il 11 marzo 2011 alle 09:52:22
Categoria: Notizie Premier
Autore: Redazione Datasport.it

Arsene Wenger non riesce a credere di essere stato deferito dall'Uefa dopo le accuse all'arbitro Bussacca di Barcellona-Arsenal. Il tecnico alsaziano pretende delle scuse per la scadente prova del fischietto svizzero che ha espulso Van Persie: "Non dovevano punire me, è già stato punita la squadra. Quando c'è una partita di tale caratura, non si può fare scelte del genere e dirigere con l'arroganza che ha avuto Busacca. Gli errori possono capitare ma qui si è arrivati alla dittatura, è un controsenso".

Wenger ha poi aggiunto: "Busacca ha sbagliato. E' stata una presa in giro espellere Van Persie per perdita di tempo. Se la gara di andata era stata uno spot per il calcio, nella seconda è stato distrutto tutto. La Uefa dovrebbe avere più umiltà. E scusarsi per quello che è successo sarebbe molto meglio che punire persone che non hanno fatto nulla". Il tecnico si riferisce ovviamente ai deferimenti nei suoi confronti e in quelli di Nasri, accusati di aver insultato Busacca a fine gara.