Amichevoli pre-campionato: vittorie rotonde per Inter, Roma e Napoli nel debutto stagionale

2018-07-14 22:07:20
Amichevoli pre-campionato: vittorie rotonde per Inter, Roma e Napoli nel debutto stagionale
Pubblicato il 14 luglio 2018 alle 22:07:20
Categoria: Serie A
Autore: Marco Corradi

Per le big della Serie A, è arrivato il tempo delle prime verifiche: dopo i primi giorni di ritiro, quest'oggi abbiamo assistito al debutto ufficiale per InterRoma e Napoli, che hanno ottenuto un rotondo tris di vittorie nella prima gara della pre-season. Ad aprire le danze il Napoli di Ancelotti, privo di tanti nazionali e schierato con un 4-3-3 nel quale Callejon e Inglese affiancavano Inglese, e Hamsik faceva da regista con Fabian Ruiz e Rog mezzali. E proprio Fabian Ruiz ha aperto le danze al 21' con un tiro di rara bellezza, che ha portato in vantaggio gli azzurri contro il Gozzano (Serie D): il primo tempo si è concluso sull'1-0, e il Napoli ha dilagato nella ripresa con le riserve e un tridente composto da Ounas, dal carneade brasiliano Vinicius e da Verdi. Il 2-0 porta la firma di Grassi (60'), e poi sono arrivati il rigore dello stesso Verdi (73') e la rete conclusiva di Ounas (80') a blindare il poker napoletano: 4-0 e buona la prima per il nuovo Napoli ancelottiano, che dovrà oliare i nuovi meccanismi con l'arrivo dei nazionali.
Molto convincente anche la Roma, che batte 9-0 il Latina. 4-3-3 anche per Di Francesco, con qualche esperimento: in porta Mirante, protetto da Karsdorp, Manolas, Marcano e il giovane Luca Pellegrini (grande gara per lui), con Lorenzo Pellegrini-De Rossi-Pastore a centrocampo e il tridente composto da Under, Schick e Perotti. La Roma è partita fortissimo contro i nerazzurri pontini, andando avanti già al 5' con Schick, autore di una tripletta che l'ha visto ripetersi al 24' (rigore) e al 37': hanno arrotondato i conti per il 6-0 finale la rovesciata di Marcano (11'), il gol di Luca Pellegrini al 23' e quello di Lorenzo Pellegrini al 27'. 

Nella ripresa, Di Francesco ha cambiato tutto, inserendo in porta il giovane brasiliano Fuzato, in difesa Santon, Juan Jesus, Bianda e Florenzi, a centrocampo Strootman-Coric-Cristante e in attacco Dzeko supportato da Kluivert ed El Shaarawy. Una Roma mista ha fatto più fatica, segnando su autorete (Manes al 65') e con la doppietta di Dzeko al 75' e all'80'. 

In chiusura di giornata, ecco l'Inter contro il Lugano. Spalletti ha schierato i suoi con un 4-2-3-1: Padelli (e poi Handanovic) tra i pali, D'Ambrosio-De Vrij-Ranocchia-Dalbert in difesa, Gagliardini-Emmers in mediana e il terzetto composto da Candreva, Nainggolan e Politano alle spalle di Lautaro Martinez. Icardi non è neanche sceso in campo, ma l'Inter ha vinto ugualmente: la prima rete stagionale è arrivata dallo scatenato Lautaro Martinez, che ha aperto le danze al 16', e l'argentino ha sfiorato altre volte il gol. Nella ripresa tanti cambi, con molti giovani in campo e un Karamoh sontuoso: il francese ha raddoppiato al 50' e trovato la personale doppietta al 55' con un contropiede bruciante. Dopo quel gol, l'Inter ha tirato i remi in barca nel finale e chiuso con un 3-0: per vedere in campo Mauro Icardi, reduce da un lungo periodo di inattività, ci sarà tempo, ma intanto l'Inter ha già mostrato qualche interessante automatismo. 

Segnalazioni e Consigli. Scrivi alla  redazione di DataSport: segnalazioni@datasport.it