L'agente Canovi: "Balotelli al Milan si farà"

2013-01-28 10:28:53
Pubblicato il 28 gennaio 2013 alle 10:28:53
Categoria: Calciomercato
Autore: Redazione Datasport.it

Giovedì 31 gennaio alle 19 chiude la sessione invernale del calciomercato. L'agente Dario Canovi, intervenuto a Radio Anch'io - Lo sport su Radio Rai, fa il punto sulle ultime trattative: "Gli affari si fanno fino alle 19 del 31 gennaio e a volte anche poco oltre. Sicuramente qualcosa ancora verrà fatta, al Milan potrebbe davvero arrivare Mario Balotelli, nonostante le prime dichiarazioni, poi corrette, di Silvio Berlusconi". Su Supermario il procuratore aggiunge: "Credo che al City abbia poco spazio e Mancini ne abbia piene le scatole di proseguire nei suoi tentativi di educazione del ragazzo. E' possibile che possa avvenire la cessione da parte degli inglesi, anche a cifre inferiori rispetto alle prime indicazioni. Penso che alla fine l'affare si farà, anche per il buon rapporto tra Galliani e l'agente di Mario (Raiola, ndr)".

Il mercato resta vivo nonostante Canovi ribadisca come le risorse siano risicate: "Grandi soldi, grandi mezzi non ce ne sono. Inter e Milan possono investire perchè hanno fatto delle cessioni, Sneijder i nerazzurri, Pato i rossoneri. Ormai le squadre italiane si sono concentrate per fare affari su prestiti con diritto o dovere di riscatto". Ma come è la situazione negli altri paesi: "La Spagna è nella nostra stessa situazione. In Germania il calcio sta passendo un ottimo momento economico, ci sono più mezzi, hanno invertito la rotta nel movimento. In Inghilterra, a parte un paio di club che possono fare grandi spese come il Paris Saint Germain, Barcellona e Real Madrid, non ci sono grandi possibilità. La crisi è generale".

Poi un parere su Mauro Icardi, gioiello della Sampdoria reduce dal poker al Pescara: "Credo che finalmente, dopo tanti anni, i club italiani stanno dando fiducia ai giovani. Anche per esigenze economiche, senza dubbio. Icardi ha una bella storia, è stato al Barcellona, dove c'è il miglior settore giovanile al mondo". Chiusura dedicata ad una riflessione sul mercato invernale. "Credo sia giusto, come detto da Platini, limitare le trattative di gennaio con al massimo due acquisti per squadra. Il mercato disturba le società, non c'è alcun dubbio", analizza Canovi.