L'addio a Pietro Mennea: aggiornamenti in diretta. Live

2013-03-22 19:08:16
Pubblicato il 22 marzo 2013 alle 19:08:16
Categoria: Atletica
Autore: Redazione Datasport.it

Ore 18.40 L'Universiade invernale Trentino 2013 ricorderà le gesta di Mennea con l'istituzione di quattro premi alla sua memoria da consegnare ai quattro vincitori delle gare veloci su neve e ghiaccio, in programma dall'11 al 21 dicembre di quest'anno. 

Ore 16.55 Il campione di MotoGp Valentino Rossi:  ''Mennea è stato uno di quegli sportivi italiani che ha fatto qualcosa in
più. Il suo record, 19.72, e' rimasto li' per 17 anni, tutti sanno che quello è il suo record, anche io che non sono appassionato lo sapevo. E' un peccato che sia andato via così a 60 anni, è troppo presto''.

Ore 16.17 'Il presidente della Fifa Joseph Blatter. "Pietro Mennea era tifoso del calcio pulito e quindi, pur essendo stato un campione dell'atletica leggera, è sempre stato uno di noi. Il mondo del calcio si stringe allo sport italiano in questo momento così triste''.

Ore 16 Tantissime le persone che stanno rendendo omaggio alla salma di Pietro Mennea nel Salone d'Onore del Coni. I funerali dell'atleta azzurro sono in programma domani mattina alle 10 nella basilica di Santa Sabina a Roma.

Ore 13.50 Il presidente del Coni Giovanni Malagò: "Il prossimo anno il Coni compie cent'anni e il Salone d'Onore non era mai stato dato per la camera ardente di un atleta".

Ore 13.06 Il ricordo di Nicola Vizzoni, medaglia d'argento alle Olimpiadi di Sydney 2000, ai microfoni di Radio Manà Manà Sport: "Ho avuto modo di consocerlo. Persona riservata, professionale e squisita. Grande persona e grande atleta che mancherà molto. Se doveva fare dieci cose, ne faceva addirittura undici. Ha dimostrato che, oltre a essere un campione, si può essere anche tanto altro. Questo la dice tutta su chi fosse Pietro Mennea".

Ore 12.07 Anche Sergey Bubka esprime il suo cordoglio per la scomparsa di Pietro Mennea. L'ex atleta ucraino, considerato il più forte saltatore con l'asta di tutti i tempi, ha inviato un messaggio di condoglianze alla famiglia: "E' una grande perdita per tutti".

Ore 11.40 Dino Zoff su Pietro Mennea: "E' un personaggio indimenticabile. Da questo punto di vista le immagini sportive parlano da sole. Ma è stato un uomo straordinario anche dopo il ritiro. L'immagine che ho nella memoria è quella di tutti, lui che batte i record. Però preferisco conservare quella personale, legata al contatto umano".

Ore 10.57 Il presidente della Figc, Giancarlo Abete: "Ho un ricordo di una persona tenace che ha sempre fortemente creduto nelle cose che portava avanti. Si è sempre impegnato e schierato. Ci lascia dei ricordi incredibili sul piano sportivo, ma anche come uomo ci lascia la dimensione di un impegno mai venuto meno, un rigore, una logica di chi vuole sempre competere nella massima autonomia e libertà".

Ore 10.35 Dino Meneghin, ex presidente della Federbasket, ha ricordato Pietro Mennea ai microfoni di Radio Manà Manà Sport: "Per me è una giornata molto triste, perdo una persona nei confronti della quale nutrivo grande stima. E' stato un eroe nello sport e un grande esempio di umiltà, forza e sacrificio per i giovani. E' stata la dimostrazione che per raggiungere grandi risultati sono necessari lavoro e sacrifici. Oltre a questo è stato anche un grande uomo nella vita, lo dimostrano le lauree che ha preso, il fatto che fosse avvocato prima che parlamentare europeo, un uomo vero".

Ore 10 E' giunta nella sede del Coni la salma di Pietro Mennea. Il feretro sarà esposto nella camera ardente allestita presso il Salone d'Onore. A circondarlo i cuscini di fiori della presidenza della Repubblica, del presidente del Consiglio, del Comitato olimpico italiano, della Federazione italiana di atletica leggera e del sindaco di Roma. Il primo a rendere omaggio a Mennea è stato il presidente del Coni, Giovanni Malagò.

L'atletica e lo sport italiano piangono la scomparsa di Pietro Mennea. Lo sprinter azzurro, medaglia d’oro ai Giochi Olimpici di Mosca 1980 sui 200 metri e detentore del record del mondo sulla distanza per oltre 16 anni, se n'è andato ieri all'età di 61 anni, vinto da un male incurabile. In mattinata è stata allestita la camera ardente presso il Salone d'onore del Coni: è la prima volta che accade per un campione olimpico. I funerali di Pietro Mennea saranno celebrati domattina, sabato 23 marzo, alle 10 a Roma presso la basilica di Santa Sabina