19:09 - Mercoledì, 28 Gennaio 2015


 

ore 8:00 - Mercoledì, 28 Gennaio 2015


Serie D: risultati e classifiche in diretta. Live

Segui in temporeale su Datasport tutte le gare dei nove gironi del "Campionato d'Italia"

Segui tutte le gare di Serie D in diretta su Datasport: risultati, marcatori e statistiche

Inserisci la cronaca dell'incontro: clicca su una singola partita e diventa tu il cronista!

Manda le tue segnalazioni alla redazione via WhatsApp al numero 366.5709120

Playoff e playout: regolamento e calendario


Diretta Calcio: l'App con tutti i risultati live. Scaricala: è gratuita

Segui tutte le gare di Serie D in diretta su Datasport
.
Tutto sul Girone A: risultati, classifica, marcatori e calendario

Dura solo 4 giorni il regno come capolista della Pro Settimo Eureka: i piemontesi cadono in casa dell’Oltrepovoghera, che si impone 2-0 grazie ad una doppietta di Marijanovic; gli ospiti oltretutto terminano in nove uomini, sintomo di grande nervosismo. Ne approfitta il Cuneo, che fatica più del previsto ma supera il RapalloBogliasco: decide il capocannoniere França su punizione, dopo aver sbagliato un calcio di rigore; al secondo posto si issa il Chieri, che batte senza troppi problemi il San Colombano davanti ai propri tifosi: a segno Scavone e Lazzaro su calcio di rigore; al Sestri Levante basta invece Longobardi per espugnare Acqui.

Tutto sul Girone B: risultati, classifica, marcatori e calendario

Ennesima vittoria last minute per la capolista Castiglione: Cristofoli a 6’ dalla fine regala la vittoria ai primi della classe, che allungano a +6 sul Seregno; gli azzurri trovano infatti la sterza sconfitta consecutiva al Ferruccio: Lorenzi regala vittoria alla Pergolettese. A tre lunghezze dal Seregno si trova il Lecco, che travolge il Sondrio nello scontro diretto, grazie ai gol di Capogna, Buonocunto e Cardinio; mezzo passo falso del Ciserano, che non va oltre lo 0-0 sul campo del Pontisola.

Tutto sul Girone C: risultati, classifica, marcatori e calendario

Come i campionati equilibrati che si rispettino, il girone C offre per l’ennesima volta un cambio di capolista. In vetta alla classifica, infatti, i Biancoscudati Padova effettuano il controsorpasso ai danni dell’Altovicentino, grazie ad una larga vittoria sul campo del Mori Santo Stefano. Finisce 6-2 per i padovani, con Amirante, appena entrato, che chiude il match con una doppietta in 7 minuti. A Valdagno, invece, clamorosa debacle dei vicentini che perdono 1-0 contro un Kras Repen al quarto risultato utile consecutivo. Il Padova vola ora a 47 punti, mentre l’Altovicentino resta fermo a quota 45.

Tutto sul Girone D: risultati, classifica, marcatori e calendario

Il Girone D sembra ormai aver trovato il proprio vincitore. Si tratta del Rimini che, anche se con qualche difficoltà, riesce ad espugnare Fiorenzuola grazie al solito Pera. Lo stesso Pera aveva sbagliato un rigore, ma poi si è fatto perdonare con un diagonale preciso all’80°. La Correggese invece non riesce a tornare alla vittoria. L’Imolese, in casa, non è una squadra mai facile da superare ed infatti l’1-1, con più occasioni per i padroni di casa, ne è la dimostrazione. Il vantaggio di Chiurato viene immediatamente annullato da Tattini. L’Este torna alla vittoria con il brivido: 2-1 al Thermal Abano con un uno-due tremendo firmato da Lelj e Bonazzoli. A nulla vale il gol di Sabbion, giunto troppo tardi. I padovani giallorossi sono ora secondi.

Tutto sul Girone E: risultati, classifica, marcatori e calendario

La domenica sorride al Siena: la Robur s'impone 2-0 sulla Virtus Flaminia. A decidere il match è una doppietta di Titone che lancia i senesi a quota 41: complice la sconfitta sul campo della Pianese del Poggibonsi (3-1 lo score), i capoclassifica si portano dunque a +3 sulla diretta inseguitrice. S'inceppa il Ponsacco, fermato sullo 0-0 dal Gualdo Casacastalda e superato in graduatoria dal Vivialtotevere Sansepolcro, vittorioso nell'anticipo del sabato sul terreno del Rieti.

Tutto sul Girone F: risultati, classifica, marcatori e calendario


Vittoria sofferta e importante della Maceratese, che va a vincere 3-2 fra le mura amiche contro la Civitanovese e allunga sulle inseguitrici: i primi della classe si aggiudicano quindi il big match di giornata, grazie ad un gol decisivo di Garaffoni. Il Fano rallenta e si fa bloccare sull'1-1 sul campo del Giulianova, facendosi agganciare al secondo posto dalla Sambendettese, che rifila un secco 3-0 al Celano Marsica. Le pretendenti alla vetta ora distano sei punti dalla leader del campionato.

Tutto sul Girone G: risultati, classifica, marcatori e calendario

Riposa Nohman, ci pensa Siclari: è il vice-capocannoniere del campionato a propiziare con una doppietta il 4-0 con cui la Lupa Castelli Romani espugna il Generale Porcu di Selargius (di La Cava e Chiesa le altre due reti). La capolista vola a quota 51 e mantiene un vantaggio di 6 punti sulla Viterbese, che tiene fede al suo status di miglior attacco del torneo e abbatte l’Arzachena con un 3-0 maturato interamente nel secondo tempo. Nella voragine creatasi ormai da tempo alle spalle della coppia fuggitiva, è ufficiale ormai la resurrezione dell’Ostiamare, che dopo una partenza sprint e un successivo, lunghissimo, digiuno, ha ripreso due giornate fa a vincere e continua oggi questa serie sconfiggendo 2-0 l’Isola Liri, a sua volta proveniente da 4 successi consecutivi: i biancoviola si riprendono temporaneamente il terzo posto, visto che il San Cesareo non ha disputato il match in programma oggi a Sora a causa della morte del magazziniere sorano, avvenuta intorno alle 13 per un improvviso malore.

Tutto sul Girone H: risultati, classifica, marcatori e calendario

È un percorso netto nelle partite giocate tra le mura amiche quello che si profila per la Fidelis Andria, che allo Stadio degli Ulivi non ha pietà per nessuno: la vittima odierna è il Pomigliano, sconfitto 2-1 grazie ai gol di Piccinni e Matera. Non muta dunque il vantaggio di 8 lunghezze sul Potenza, che resta in scia battendo 1-0, non senza qualche difficoltà, un’orgogliosa Scafatese. Altri 5 punti più in basso troviamo un terzetto formato da Bisceglie (clamorosamente ko per 2-0 in quel di Manfredonia), Brindisi (vittoria esterna per 2-0 a Grottaglie) e Taranto (1-0 casalingo sul Francavilla: decide bomber Genchi all’83’, che regala subito una gioia al nuovo mister Pierfrancesco Battistini, ex allenatore di Perugia e Reggiana appena subentrato all’esonerato Favo).

Tutto sul Girone I: risultati, classifica, marcatori e calendario

Il Torrecuso vede sfumare il primato in classifica fino al 59esimo minuto della sfida interna contro l’Hinterreggio, quando Iadaresta segna il 2-1 completando la rimonta sannita, iniziata al 26’ dopo l’iniziale vantaggio reggino. La capolista resta dunque tale, e risponde così al contemporaneo poker calato dall’Akragas all’Esseneto contro una Leonfortese a secco di vittorie ormai da 4 partite: una convincente riscossa per la formazione agrigentina, che ritrova anche il gol del “Genio” Arena, un segno sempre più chiaro di crisi invece per la matricola ennese, sulla quale non fa ancora effetto il cambio in panchina avvenuto in settimana con l’arrivo di Pietro Infantino al posto del tecnico dimissionario Mirto.

Redazione Datasport


© RIPRODUZIONE RISERVATA