> calcio > ligue 1

Domenica, 22 Gennaio 2017 - 23:05

Ligue 1: risultati e classifica in diretta. Live

Danijel Subasic - Foto www.imagephotoagency.it

Segui e commenta, giornata per giornata, tutte le partite del campionato francese



Il Monaco batte 4-0 il Lorient e vola da solo al comando della classifica a +2 sul Nizza e a +3 sul Psg. La formazione di Jardim, opposta al fanalino di coda, sbriga la pratica già nei primi 45 minuti andando al riposo in vantaggio di tre reti grazie ai gol di Boschilia (2) e Germain. Nella ripresa è ancora Germain a fissare il risultato sul definitivo 4-0. Il Monaco si conferma una macchina da gol: in 21 giornate di Ligue 1 ne ha segnati 64.




La Ligue 1 ha un nuovo padrone: è il Monaco di Jardim che, a suon di vittorie e goleade, da oggi guarda tutti dall'alto verso il basso. L'ultima vittima dello straordinario momento di forma di Falcao e compagni è il Lorient, battuto 4-0 al Louis II. Il fortino della squadra di Casoni cade al 24' quando Boschilia, approfittando di una difettosa respinta coi pugni di Lecomte, insacca col sinistro e porta in vantaggio il Monaco. Quattro minuti dopo lo stesso Boschilia timbra la doppietta personale concretizzando un bel contropiede orchestrato da Bernardo Silva.

L'uno-due è una mazzata per il Lorient, che sbanda paurosamente e al 37' incassa anche il 3-0: conclusione di Falcao respinta dal palo, sul pallone si avventa Germain che insacca nell'angolino. La ripresa è senza storia e il Monaco, pur senza strafare, trova ancora la via del gol: al 59' Sidibé sfonda sulla destra e serve un assist delizioso a Germain, il cui diagonale termina tra le gambe di Lecomte prima di depositarsi in fondo al sacco. L'ultima mezz'ora è poco più di un allenamento per la formazione di Jardim che, da stasera, può godersi la vetta solitaria della classifica: e domenica prossima c'è Psg-Monaco al Parco dei Principi.

Consolida il quarto posto il Lione che a Parc OL batte 3-1 il Marsiglia condannando la formazione di Garcia alla seconda sconfitta di fila. Valbuena apre i conti al 43' con una magia e festeggia insieme ai compagni mostrando la maglia di Gueida Fofana, lo sfortunatissimo centrocampista dell'Olympique che in settimana ha annunciato l'addio al calcio a soli 25 anni a causa di un infortunio cronico alla caviglia. Nella ripresa Lacazette firma una doppietta (61' e 75') volando così a quota 17 in classifica marcatori a -3 da Cavani. Al Marsiglia non basta il gol di Doria che firma il momentaneo 1-2 al 67'. Vittoria in rimonta del Saint Etienne che al Geoffroy-Guichard batte 2-1 l'Angers grazie a un gol contestatissimo al 74': sugli sviluppi di un corner Santamaria spazza con decisione, il pallone carambola sulla mano di Perrin e finisce incredibilmente in rete. L'arbitro Bastien convalida nonostante le proteste degli ospiti.

Redazione Datasport
loSpettacolo.it - la tua guida tv
Segnalazioni e Consigli

Scrivi alla redazione

di Datasport