ore 12:26 - Venerdì, 6 Aprile 2012


Roma, Luis Enrique: "A Lecce ci giochiamo tanto"

Il tecnico giallorosso: "Dobbiamo vincere per restare in corsa per la Champions. Ma occhio alla squadra di Cosmi: è pericolosa"

"Mancano otto partite e la cosa più importante è il risultato". Alla vigilia della trasferta di Lecce, il tecnico della Roma Luis Enrique sembra disposto a mettere da parte il bel gioco, almeno per il momento, in nome dei tre punti: "Tutti sappiamo che ci giochiamo tantissimo, non solo a livello individuale ma anche di squadra - prosegue l'allenatore giallorosso -. Abbiamo la possibilità di restare in corsa per la Champions, la cosa veramente importante alla fine sarebbe riuscire a prendere davvero il terzo posto". Si riparte dal rotondo successo di domenica scorsa all'Olimpico contro il Novara: "La squadra è cresciuta e sono contento di quello che vedo. Ognuno sa che si gioca tantissimo a livello individuale e di squadra. Dobbiamo essere tutti all'altezza della situazione per giocarci la Champions".

Guai, secondo Luis Enrique, a snobbare la squadra salentina: "Il Lecce ha bisogno di vincere, è in una situazione di classifica pericolosa. Mi aspetto una prestazione buona dalla Roma, per noi è una gara importantissima". Elogi anche a Marquinho, che domenica scorsa contro il Novara ha segnato il suo primo gol in maglia giallorossa: "E' un giocatore maturo, vuole essere importante - dice di lui Luis Enrique -. Si è adattato in fretta, in tempi record, mi aspetto ancora di più da lui: ha tanta qualità, può essere un elemento importante".

Redazione Datasport


© RIPRODUZIONE RISERVATA