MotoGP, Marquez : "Nello sport tutto può accadere, darò il massimo e non farò calcoli"

Pubblicato il 9 novembre 2017 alle 19:40:38
Categoria: Moto GP
Autore: Marco Santoni

 Foto www.imagephotoagency.it

Giornata di conferenza stampa per i piloti di MotoGP prima dell'ultima gara a Valencia che deciderà il titolo mondiale. Marquez che guida la classifica non andrà in pista per controllare il vantaggio di 21 punti da Dovizioso: "Non andrò in pista facendo calcoli, non è nel mio stile". Il ducatista invece è già soddisfatto della sua stagione qualsiasi cosa accadrà domenica: "Sono molto fiero del lavoro che abbiamo fatto, non sento la pressione". Siamo giunti all'atto finale, la gara che vale un'intera stagione per Marquez e Dovizioso che a Valencia lotteranno per vincere il titolo mondiale. Lo spagnolo che parte certamente favorito con 21 punti di vantaggio sul ducatista potrà accontentarsi anche del 12mo posto ma dalle sue parole in conferenza stampa sembra di un'altra idea: "Dobbiamo mantenere la stessa mentalità di sempre, sappiamo che tutto nello sport può accadere. Non andrò in pista per controllare il vantaggio facendo calcoli, non è nel mio stile". Marquez correrà davanti al pubblico di casa e questo potrebbe essere un vantaggio in più: "Sarà una gara speciale davanti ai miei fan in un circuito che mi piace molto dove darò il massimo per raggiungere il successo". In caso di vittoria del suo quarto Mondiale non sventolerà la bandiera spagnola in un periodo politico molto difficile nel suo paese: "Se vincerò domenica ci penserò ma alla fine la bandiera che rappresenta la mia gente è il numero 93, questo è il mio simbolo." Lo spagnolo sulla sua stagione finora: "Mi darei un 6 come voto per la prima parte e un 9 per la seconda, ma molto dipenderà da come andrà a finire domenica". Dovizioso invece è già molto orgoglioso del lavoro svolto in questa stagione dove all'inizio nessuno pensava potesse ancora lottare per il titolo nell'ultima gara: "All'inizio della stagione non ci credeva nessuno. Sono molto contento del lavoro che abbiamo fatto, arriviamo qui sapendo che è molto difficile ma è ancora tutto aperto". Sulla strategia da utilizzare Dovizioso non ha alternative: "Il nostro obiettivo è sicuramente quello di vincere, non abbiamo scelta. Non sento però molta pressione perchè sono molto soddisfatto dei risultati ottenuti fino adesso". Sulla pista di Valencia in cui negli anni passati ha faticato molto risponde: "Quest'anno con questo moto sarà diverso, siamo più competitivi". Il voto della stagione anche per il Dovi: "Mi darei un 9,5". Anche Valentino Rossi ha preso la parola in conferenza ripercorrendo la sua stagione condizionato dall'infortunio: "E' stata una stagione molto difficile con molti alti e bassi ma nelle ultime gare sull'asciutto sono andato forte mi sono sentito bene in moto. Valencia è una pista insidiosa ma speriamo in un tempo favorevole perchè sul bagnato fatichiamo tantissimo". Sul suo futuro: "Deciderò il mio futuro nelle prime gare del 2018 per vedere se sarò ancora competitivo e deciderò se rinnovare il mio contratto con la Yamaha".

Blue Finance Forbes