Liga: altro passo falso per il Real Madrid, il Valencia ferma l'Atletico

Pubblicato il 9 settembre 2017 alle 18:37:06
Categoria: Notizie Liga
Autore: Luca Servadei

Suona l'allarme in casa Real Madrid. Dopo il 2-2 in rimonta contro il Valencia, i Merengues incappano in un altro pareggio al Bernabeu con il Levante: 1-1 il risultato finale. Ospiti avanti al 13' con Ivi Lopez, complice una dormita della difesa del Real, padroni di casa che pareggiano con Lucas Vazquez al 36'. Non ne approfitta l'Atletico di Simeone, che non riesce ad andare oltre lo 0-0 con il Valencia. Anche i Colchoneros salgano a quota 5.
 
Dopo il pareggio in rimonta contro il Valencia, il Real Madrid di Zinedine Zidane deve tornare al successo in Liga per non rischiare di perdere troppo terreno dal Barcellona. Al Santiago Bernabeu arriva il neo promosso Levante, reduce dalla vittoria contro il Villarreal e dal pareggio con il Deportivo La Coruna. Il tecnico francese, alla sua 150esima panchina con i Blancos, non può contare su Cristiano Ronaldo, ancora squalificato, e si affida a Benzema, imbeccato da Lucas Vazquez, Asensio ed Hernandez. A smorzare l'entusiasmo di un caldissimo Bernabeu, però, ci pensa il vantaggio ospite al 13': dormita colossale della difesa madridista che si lascia sorprendere direttamente da rimessa laterale. Carvajal si perde Ivi Lopez che, da due passi, fredda Casilla con una botta imprendibile. Piove sul bagnato per il Real Madrid che al 23' perde Karim Benzema. Brutta torsione del ginocchio del francese che è costretto a lasciare spazio a Gareth Bale. L'ingresso del gallese rinvigorisce l'attacco del Real che trova il pareggio al 36' con Lucas Vazquez: Sergio Ramos decolla da calcio d'angolo (forse commettendo fallo in attacco) e costringe Fernandez al grande intervento. Sulla respinta corta, però, il classe '91 è il più lesto a ribadire in rete. La spinta dei Merengues si fa sempre più insistente ma la prima frazione si chiude sul punteggio di 1-1.
 
Ad inizio ripresa, Juan Muniz si affida a Emmanuel Boateng per provare a scardinare la difesa del Real, ma sono sempre i padroni di casa a fare la partita. Il Madrid è padrone del campo con un possesso palla che sfiora il 70% ma negli ultimi 20 metri mancano la lucidità e la freddezza necessarie per provare ad infilare la retroguardia del Levante. Zidane cerca di aggiungere qualità alla propria rosa gettando nella mischia Isco, il mattatore nel 3-0 della Spagna contro l'Italia, e l'ex interista Kovacic. Nemmeno l'ingresso delle forze fresche, però, riesce a sbloccare i Merengues che fanno collezione di calci d'angolo e punizioni pericolose nella tre quarti avversaria, sfiorando a più riprese la rete del vantaggio. Prima Asensio e poi Bale illudono il Bernabeu, mentre solo il grandissimo intervento a mano aperta di Raul Fernandez nega a Marcelo (poi espulso per aver scalciato un avversario da terra) la gioia del gol. Sul palo esterno di Kroos in pieno recupero cala il sipario a Madrid: 1-1 tra Real e Levante. Con questo pareggio, il secondo consecutivo in casa, i Blancos salgono a quota 5 punti in classifica: in caso di successo nel derby con l’Espanyol, il Barcellona scapperebbe sul +4.
 
Del pareggio del Real Madrid non ne approfitta l'Atletico Madrid del Cholo Simeone, che non riesce ad andare oltre lo 0-0 contro il Valencia al Mestalla. Senza lo squalificato Griezmann, il tecnico dei Colchoneros si affida a Correa ed a Vietto ed è proprio l'ex Siviglia ad andare vicino al gol alla mezz'ora con una conclusione da posizione favorevole che finisce però alle stelle. L'Atletico non riesce a prendere in mano il pallino del match e la prima frazione si chiude sullo 0-0 senza grandi sussulti. Sono sempre gli ospiti a fare la partita con la conclusione di Nicolas Gaitan che si infrange contro il palo dopo il grande intervento di Neto. Il forcing dei Colchoners non serve per far crollare il muro eretto dal Valencia che, anzi, con l'ex juventino Zaza prova a mettere i brividi a Simeone. Lo 0-0 regge fino al 90esimo con l'Atletico che conquista il suo quinto punto in campionato.

Blue Finance Forbes