Lazio, Inzaghi morde il freno: "Testa al campionato"

Pubblicato il 3 novembre 2017 alle 09:51:09
Categoria: Europa League
Autore: Luca Servadei

La Lazio di Simone Inzaghi ha grinta e personalità da vendere. E la vittoria all'ultimo respiro contro il Nizza, che ha permesso ai biancocelesti di conquistare la prima posizione nel Girone e di staccare il pass per i sedicesimi di finale di Europa League ne è la riprova. Ovviamente trapela grande entusiasmo e soddisfazione dalle parole del tecnico biancoceleste: "Penso che i ragazzi siano stati bravissimi, non era semplice - assicura Inzaghi a margine dell'incontro -. Il Nizza è una squadra ben costruita, onore alla Lazio. Abbiamo vinto il girone, fino a gennaio testa e cuore al campionato". L'avvio di stagione della Lazio è stato, sino ad ora, strepitoso: "Mancano due mesi a gennaio, vedremo come sarà la condizione dei giocatori. Bisogna fare i complimenti al gruppo, ci siamo superati andando oltre le più rosee aspettative".
 
L'obiettivo della formazione capitolina è quello di continuare a stupire anche in campionato: "La squadra migliore d’Italia è la Juventus e se la batti due volte non può essere un caso - assicura Inzaghi -. Ce la siamo giocata anche con il Napoli. Ho sentito Sarri che ha avuto problemi con l’infortunio di Ghoulam, noi contro di loro ne abbiamo avuti quattro. Con la rosa siamo meno profondi di Juventus, Napoli, Inter, Roma e forse pure Milan, ma con l'impegno e la dedizione questi ragazzi se la possono giocare con tutti". Una chiosa finale sullo straripante periodo di forma di Ciro Immobile che, però, ha avuto un piccolo guaio fisico: "Ciro ha avuto un problemino domenica ma ha completato la partita, se fosse stata una partita da dentro o fuori sarebbe stato nei 18. Domenica guiderà il nostro attacco contro l'Udinese".

Blue Finance Forbes