Youth League: i rigori sorridono alla Roma, Psv eliminato agli ottavi

Pubblicato il 24 febbraio 2016 alle 16:19:05
Categoria: Serie A
Autore: Redazione Datasport.it

La Roma vola ai quarti di finale di Youth League, il più prestigioso torneo giovanile a livello europeo, battendo il Psv in trasferta 5-3 ai calci di rigore dopo il 2-2 nei tempi regolamentari. La squadra di De Rossi va in svantaggio per la rete di Bergwijn, rimonta con un penalty di Marchizza e con un gol di Soleri ma subisce il pari di Verreth. Dagli undici metri sono determinanti gli errori degli olandesi Bergwijn, Rigo e Lammers.

Nella Roma di De Rossi spicca l'assenza dello squalificato Di Livio. Il tecnico giallorosso schiera dal primo minuto Bordin alle spalle della coppia d'attacco Soleri, Sadiq. Dopo appena 6 minuti Soleri serve un pallone perfetto per Spinozzi che calcia addosso al portiere Van Osch sprecando così una grande occasione. Al 14' il Psv passa in vantaggio con Bergwijn che deve solo mettere dentro il perfetto assist di Guomundsson, autore di una bella serpentina in area. L'estremo difensore olandese è attento al minuto 27 quando Peijnenburg, nel tentativo di anticipare Soleri, devia in spaccata il pallone verso la sua porta. Il Psv va così negli spogliatoi in vantaggio di una rete.

La Roma parte col piede sull'acceleratore nella ripresa e dopo 4 minuti trova il pareggio con un rigore trasformato da Marchizza per fallo commesso da Alberto sull'incontenibile Sadiq. Il Psv prova a rispondere subito con una percussione centrale di Bergwijn che calcia a botta sicura ma trova la respinta di Crisanto. I ritmi sono altissimi e Nura al 60' sfonda centralmente, serve Soleri che si fa respingere da Van Osch il destro ravvicinato. Al 64' miracolo del portiere del Psv che toglie il destro di Spinozzi dall’angolino. Quattro minuti più tardi la Roma trova il meritato raddoppio con Soleri che infila da due passi il perfetto passaggio di Sadiq, arrivato sul fondo a sinistra con una giocata da fuoriclasse. Neanche il tempo di gioire che i padroni di casa pareggiano al 74' col neo-entrato Verreth che deve solo appoggiare in fondo al sacco il rasoterra di Berden. Nel primo di recupero Crisanto salva tutto rispondendo con una zampata al sinistro sotto la traversa di Lammers. Si va così ai rigori: il Psv parte malissimo con gli errori di Bergwijn, Rigo e Lammers. Nella Roma l'unico a sbagliare è Bordin ma i penalty trasformati da Vasco, Umar e Grossi regalano i quarti agli uomini di De Rossi che ora se la vedranno con la vincente di Psg-Middlesbrough.