Serie B: Virtus Lanciano-Verona, gol e highlights. Video

Pubblicato il 20 marzo 2013 alle 09:15:13
Categoria: Notizie di attualità
Autore: Redazione Datasport.it

Rivivi le emozioni di Virtus Lanciano-Verona: cronaca, pagelle e tabellino

Colpo esterno del Verona che batte 2-1 il Lanciano
grazie ad un calcio di rigore trasformato da Cacia al 91', nella 32esima giornata della cadetteria. Gli scaligeri raggiungono il Livorno al secondo posto della Serie B, a quota 60 punti. Una vittoria all'ultimo secondo meritata di più per quello che gli uomini di Mandorlini hanno creato nella prima frazione. A regalare le emozioni di inizio match è infatti stato Gomez, autore di due spettacolari rovesciate tra il 13' e il 15' minuto. Sulla prima delle due acrobazie Leali compie un vero e proprio miracolo, levando la sfera dall'incrocio dei pali. Più agevole la seconda parata, quando il fantasista gialloblù calciava al volo, in maniera potente ma centrale. Due super occasioni che fungevano da classico preludio al vantaggio ospite, arrivato al 33' grazie a Martinho, bravo ad approfittare di uno scivolone di Rosania e a scaraventare in rete una botta mancina da distanza ravvicinata. Un Lanciano fino a quel momento in partita, ma poco deciso si scopriva inaspettatamente cinico a cinque dalla fine, quando Piccolo sfruttava un rimpallo con Moras e pareggiava i conti con un preciso rasoterra.

Nella ripresa la partita si addormentava inspiegabilmente. Lo spettacolo latita fino al 91', quando Leali, colto da un raptus di follia, stendeva Cacia defilato sul versante destro dell'area abruzzese. Cervellera fischiava un rigore ineccepibile e Cacia si mostrava freddo dagli undici metri, regalando all'Hellas tre punti e il secondo posto in coabitazione con il Livorno. Prima del triplice fischio ancora la giacchetta nera protagonista, con l'espulsione comminata a Volpe, reo di avere scalciato Gomez. I ragazzi di Mandorlini continuano ad inseguire il sogno chiamato promozione, mentre l'undici rossonero resta in piena lotta per non retrocedere, con la zona play out distante solo due punti.