Serie B: Sassuolo-Spezia, gol e highlights. Video

Pubblicato il 17 febbraio 2013 alle 00:01:23
Categoria: Serie B
Autore: Redazione Datasport.it

Guarda i gol e gli highlights di Sassuolo-Spezia

Rivivi le emozioni di Sassuolo-Spezia: cronaca, pagelle e tabellino

Una raffica di gol al Braglia. Finisce 3-2 tra Sassuolo e Spezia al termine di una partita spettacolare. Primo tempo di marca ospite, al gol di Catellani rispondono Sansovini e Pichlmann. Nella ripresa, invece, il Sassuolo torna padrone assoluto del campo e pareggia i conti su rigore al 60' con Terranova. Sei minuti dopo Bianchi trova un eurogol con uno spiovente che lascia di stucco Guarna. Tre punti fondamentali che valgono l'allungo in classifica a quota 58.

Parte meglio il Sassuolo che al terzo tentativo, al 10', sblocca la gara con un bel diagonale di Catellani su assist di Troianiello. Lo Spezia non rimane a guardare, anzi. Per mezz'ora impone il suo gioco al Braglia e il Sassuolo, inspiegabilmente, si spegne. Al 16' Sansovini è lasciato troppo solo in area, prima cicca la palla con il sinistro, poi ha il tempo di riprovare il destro, questa volta vincente. Gli uomini di Atzori non si accontentano e al 27' passano addirittura in vantaggio con un tiro preciso di Pichlmann. Nel finale di tempo torna il Sassuolo che sfiora il pareggio con un tiro incrociato di Troianiello: fuori di un soffio.

Nel secondo tempo gioca solo il Sassuolo. Una pressione che si concretizza al 60' quando Piccioni tocca nettamente Missiroli in area. Dal dischetto lo specialista Terranova non sbaglia: 2-2. Un'iniezione di fiducia. Passano solo sei minuti e Bianchi trova il gol della giornata: calcia un pallonetto che non lascia scampo a Guarna. L'unico tiro in porta dello Spezia è quello di Bovo all'86', Pomini para.

Il Sassuolo fugge. Mai sconfitto in casa, una marcia fino a qui trionfale che avvicina i neroverdi alla Serie A. La prossima trasferta di Vicenza diventa un test interessante. Lo Spezia manca l'occasione di guadagnare terreno per i playoff, ma il secondo tempo del Braglia è stato troppo rinunciatario per mettere in difficoltà la capolista.