Serie B: reazione Verona, Crotone rimontato

Pubblicato il 24 marzo 2013 alle 17:10:56
Categoria: Notizie di attualità
Autore: Redazione Datasport.it

Rivivi le emozioni di Verona-Crotone: cronaca, pagelle e tabellino

Al Bentegodi, nella 33esima giornata, l'Hellas Verona batte 3-2 il Crotone. I pitagorici, in vantaggio per 2-0 grazie ai gol di Eramo (34') e De Giorgio (58'), si fanno poi clamorosamente stritolare in appena 7' dalla doppietta di Cacia (60' e 64') e dal sigillo di Sgrigna (67').

Nel Crotone sono assenti Paonessa, Concetti e Torromino. Il tecnico Drago opta per il 4-3-3 con la manovra offensiva affidata al tridente Ciano-Gabionetta-De Giorgio. Il Verona, che deve invece fare a meno di Crespo, Carrozza, Laner e Martinho, schiera con un modulo speculare ed in attacco schiera il trio Gomez-Cacia-Rivas. Gara divertente e ritmo senza soste, per un primo tempo davvero all'insegna dello spettacolo. I padroni di casa appaiono aggressivi fin dalle primissime battute sebbene piuttosto sterili in fase conclusiva. I pitagorici invece, per niente intimiditi dagli avversari, rispondono colpo su colpo ed al 34' riescono addirittura ad andare in vantaggio grazie al gol del solito provvidenziale Eramo, lesto ad intervenire di testa su cross da calcio d'angolo di Ciano e battere in tuffo il portiere scaligero Rafael. Il Verona, nonostante la “doccia fredda”, prova a reagire immediatamente ma si dimostra sempre poco concreto nel finalizzare con efficacia le numerose azioni create e va quindi al riposo sul risultato di 1-0 in favore del Crotone.

Gol ed emozioni a volontà nella ripresa con gli scaligeri che spingono subito con forza ma sono gli ospiti sorprendentemente a raddoppiare al 58' grazie ad una magistrale conclusione a giro di De Giorgio. Il Verona però non si abbatte e reagisce con grande impeto riuscendo quindi ad accorciare già al 60' con un colpo di testa di Cacia su traversone di Cacciatore. Nemmeno il tempo di riorganizzarsi e la retroguardia rossoblu al 64' subisce il pareggio ancora per opera di Cacia su assist di Agostini. Gli “Squali” barcollano sotto la tremenda pressione veneta ed al 67' ci pensa Sgrigna ad insaccare la rete del clamoroso 3-2 che affonda definitivamente il Crotone.

Tre punti da “sangue e arena” per i ragazzi di Mandorlini che conquistano una preziosa vittoria e salgono a quota 63, sempre al secondo posto in co-abitazione con il Livorno, in attesa dell'insidiosa trasferta a Sassuolo. Clamoroso knock-out invece per il Crotone che, beffato, ristagna a quota 39 in vista della prossima gara contro lo Spezia.