Serie B: il Brescia acciuffa il Bari

Pubblicato il 16 marzo 2013 alle 17:10:51
Categoria: Serie B
Autore: Redazione Datasport.it

Rivivi le emozioni di Brescia-Bari: cronaca, pagelle e tabellino

Un punto che serve poco ad entrambe. Questo sintetizza il risultato di Brescia-Bari, terminata 1-1. Al vantaggio dei biancorossi firmato Ghezzal, i lombardi hanno reagito pareggiano i conti con Corvia. La squadra di Calori continua a non trovare la vittoria al Rigamonti nel 2013, ma le rondinelle - che hanno fatto di più la partita rispetto ai galletti - restano comunque in piena zona playoff al sesto posto a quota 42 in compagnia del Padova. Per gli uomini di Torrente 7 punti nelle ultime tre partite, ma ciò nonostante sono ancora coinvolti nei playout.

Calori parte senza Caracciolo titolare, con Sodinha e Scaglia a sostenere l'unica punta Corvia, mentre Torrente - che deve fare a meno di Polenta infortunato e degli squalificati Iunco e Ristovski - conferma Tallo al centro dell'attacco. La prima opportunità capita sui piedi di Daprelà sugli sviluppi di una punizione, ma Lamanna è abile a respingergli la sua botta ravvicinata. Al primo affondo passano gli ospiti: al 14' splendido destro a giro da fuori di Ghezzal che sorprende Arcari. Subìto lo svantaggio, Calori è costretto a togliere Sodinha dal campo per un infortunio e getta nella mischia Caracciolo. Il Brescia si rende pericoloso per lo più con azioni in mischia, ma Lamanna è sempre attento. Bravo in particolare quando anticipa uscendo sui piedi di Caracciolo, lanciato a rete. L'ultimo brivido prima del riposo lo regala Corvia che gira a lato sul cross basso di Zambelli.

Nella ripresa Corvia si conferma il più vivo dei suoi: prima l'attaccante manda al lato di testa su un bel traversone di Finazzi, poi trova finalmente il gol quando sfrutta al massimo la sponda di testa di Scaglia battendo Lamanna con una girata potente. Al 54' i locali pareggiano i conti. Torrente capisce che il Bari è sotto pressione e chiede ai suoi di coprirsi per poi ripartire. Chi esegue il diktat è Caputo che vince l'uno contro uno in contropiede con Zambelli ma giunto davanti ad Arcari spreca calciando sul fondo. L'ultima emozione del match la regala Mitrovic (subentrato all'applauditissimo Corvia) che colpisce di testa da calcio d'angolo, ma Lamanna risponde presente bloccando la sfera sulla linea di porta e inchiodando così il risultato sull'1-1 finale.
 
Nel prossimo turno il Brescia è ospite della Pro Vercelli mentre il Bari riceve il Padova al San Nicola.