Serie B: Avellino-Spezia 0-1, gol e highlights. Video

Pubblicato il 6 marzo 2016 alle 00:01:23
Categoria: Serie B
Autore: Redazione Datasport.it

Lo Spezia vince 1-0 e  fa il colpaccio al Partenio nella trentesima giornata del campionato di serie B. Decide il gol di Acampora al 47'. Il giovane centrocampista classe '94, oltre al gol, è autore di una grande prova e dà ragione a Di Carlo che lo ha schierato dal primo minuto. I liguri volano, salgono a 9 risultati utili consecutivi conditi da 6 vittorie e sono in piena corsa playoff. Non si può dire lo stesso per l'Avellino che dopo lo scivolone infrasettimanale di Brescia incappa nella seconda sconfitta consecutiva e vede ridimensionarsi le aspirazioni di promozione.
 
E' un primo tempo bloccato quello del Partenio. Nell'Avellino rientra Castaldo che fa coppia con Mokulu in attacco mentre lo Spezia schiera Acampora nel tridente offensivo per un 4-3-3 che può diventare 4-4-2 all'occorrenza con lo stesso Acampora che si abbassa sulla linea dei centrocampisti. Squadre molto corte in avvio, pochi spazi e grande prudenza. Lo Spezia soffre molto i calci d'angolo dei padroni di casa che proprio su corner creano le occasioni migliore del primo tempo. Prima Mokulu al 14' colpisce di testa la parte alta della traversa, poi Castaldo sempre di testa sugli sviluppi di un calcio d'angolo sfiora il palo al 27'. Si scuotono a questo punto gli ospiti che vanno vicini al vantaggio alla mezz'ora: Piccolo si libera in area, ma trova la grande risposta a una mano di Frattali sulla sua conclusione. Poco dopo, al 32', Jidayi buca l'intervento difensivo in scivolata e Calaiò si trova a tu per tu con Frattali, ma chiude troppo il sinistro e calcia largo. Per il primo tempo che finisce senza recupero è tutto qui.
 
Avvio di ripresa schock per l'Avellino che va sotto dopo appena 2'. Azione avvolgente dello Spezia da destra a sinistra: Calaiò appoggia per Sciaudone che allarga su Acampora il quale fulmina Frattali con un preciso diagonale mancino. L'Avellino accusa il colpo e concede il fianco allo Spezia che, però, ha il demerito di lasciare aperta la partina fino alla fine sprecando diverse opportunità in ripartenza soprattutto con Calaiò. Tuttavia i padroni di casa non riescono quasi mai ad andare al tiro e l'assedio che cresce con il passare dei minuti sull'area ligure frutta solo una quantità tanto considerevole quanto infruttuosa di calci d'angolo. Non serve l'ingresso di Tavano per Bastien e la carica di Castaldo per agguantare il pareggio. Per gli irpini, ora, la strada verso i playoff è davvero in salita, ma ripartirà nella prossima giornata, la trentunesima, da Ascoli. Non si ferma più invece lo Spezia che ospiterà il Modena sabato prossimo.