Serie B, Avellino-Perugia 1-2: umbri corsari al Partenio

Pubblicato il 28 novembre 2015 alle 17:15:22
Categoria: Serie B
Autore: Redazione Datasport.it

Rivivi le emozioni di Avellino-Perugia: cronaca, pagelle e tabellino

Nella 15esima giornata di Serie B, il Perugia vince 2-1 con l’Avellino e ottiene la seconda vittoria esterna stagionale. Dopo il gol di Gavazzi al 36’, nel secondo tempo Di Carmine pareggia i conti al 49’ e Parigini completa  la rimonta al 65’. Gli umbri salgono così a 21 punti in classifica, mentre gli Irpini restano fermi a 16, a una sola lunghezza dalla zona play-out. 

Per far fronte all’emergenza difensiva, Tesser schiera al centro della difesa Jidayi, che si cala subito bene nell’inedito ruolo. La prima occasione da gol arriva dopo solo 8’, quando Trotta irrompe in area e appoggia per Mokulu, il quale tutto solo calcia clamorosamente sopra la traversa. Fra le file degli ospiti si fa notare in modo particolare Spinazzola, il più volitivo fra i suoi: sono molto frequenti gli inserimenti del terzino biancorosso sull’out di sinistra, ma Frattali non viene comunque mai chiamato a grandi interventi. I padroni di casa crescono col passare dei minuti e al 36’ rompono gli equilibri sbloccando il risultato: corner di Insigne, pallone allontanato di testa e sassata al volo dal limite di Gavazzi, che buca la porta di Rosati. Secondo centro stagionale per il centrocampista biancoverde e Avellino che chiude in vantaggio la prima frazione di gara.

Nella ripresa il Perugia cambia faccia e dopo solo 4’ pareggia i conti con Di Carmine, servito nel cuore dell’area di rigore da Del Prete. Al 58’ Tesser ridisegna così la squadra chiamando in panchina Insigne per Giron, che si piazza al centro della retroguardia: ciò consente a Bastien di posizionarsi sulla trequarti e a Jidayi davanti alla difesa, ruolo di competenza. Non è però sufficiente il cambio di interpreti per impedire ai grifoni di ribaltare il risultato. Al 65’, infatti, Di Carmine fa partire un diagonale troppo schiacciato, con il pallone che taglia lentamente l’area di rigore: Parigini si avventa sulla sfera e da posizione defilata realizza la rete del 2-1. Ottenuto il vantaggio, il Perugia cerca di congelare la partita e il ritmo cala. Le uniche emozioni arrivano nei minuti finali: all’89’ un’azione caotica nell’area biancorossa porta Trotta al tiro da posizione leggermente angolata, ma Rosati è reattivo sul proprio palo; al 91’, sull’altro fronte, Parigini colpisce la parte interna della traversa, col pallone che rimbalza sulla linea di porta per poi allontanarsi.

I ragazzi di Bisoli, gli unici a non aver ancora subito gol in casa, nell’anticipo di venerdì sera ospiteranno il Modena, ancora a secco di vittorie esterne e reduce dalla sconfitta di misura con l’Entella. Sabato pomeriggio, invece, l’Avellino giocherà in trasferta contro il Trapani, che al Provinciale ha conquistato 14 dei suoi 19 punti.