Serie B: ancora Zaza, l'Ascoli vince a Bari

Pubblicato il 26 gennaio 2013 alle 17:10:37
Categoria: Serie B
Autore: Redazione Datasport.it

Rivivi le emozioni di Bari-Ascoli: cronaca, pagelle e tabellino

Al San Nicola, nella 23esima giornata, l'Ascoli vince 1-0 sul Bari. Il solito bomber Zaza sblocca al 15' e, nonostante l'assedio asfissiante, i pugliesi non riescono a battere l'insuperabile Maurantonio. Nel Bari sono assenti Ghezzal e Albadoro. Il tecnico Torrente opta per il 3-4-3 con Bellomo, Caputo e Tallo a formare il trio offensivo. L'Ascoli, che deve invece fare a meno di Loviso, Montalto e Morosini, oltre allo squalificato Faisca, si schiera con il 3-5-2 e in attacco la coppia Zaza-Feczesin.

Primo tempo vivace e ricco di emozioni grazie ad un Bari intraprendente che spinge attaccando da tutti i fronti seppur senza riuscire a trovare grande fortuna davanti alla porta difesa da uno strepitoso Maurantonio. Gli ospiti si difendono con i denti e si dimostrano velenosissimi in avanti grazie all'aggressivo Feczesin e il cinico Zaza. E' proprio il prolifico bomber marchigiano a rendersi ancora una volta protagonista al 15' raccogliendo palla da un lungo rilancio del suo portiere e con un'astuto gioco di gambe liberarsi dell'indecisa marcatura dei difensori avversari prima di battere Lamanna con un secco diagonale che porta in vantaggio l'Ascoli. I padroni di casa non si abbattono e provano a reagire ma tutte le numerose conclusioni s'infrangono contro la saracinesca abbassata dall'estremo difensore bianconero che riesce quindi a mantenere invariato il risultato di 1-0 fino al duplice fischio arbitrale.

La ripresa si apre con un'occasionissima per il raddoppio sprecata da Feczesin su magico assist a "trivela" di Zaza al 48'. Poi è solo Bari con un assedio asfissiante verso la porta avversaria. Innumerevoli le conclusioni di Bellomo e compagni alla ricerca del gol del pareggio che però non arriva, un po' per mancanza di giusto cinismo, ma soprattutto per la grande prestazione dell'insuperabile Maurantonio, autentico protagonista della gara. Il risultato quindi non varia e la gara si chiude sul definitivo 1-0 in favore dell'Ascoli che torna alla vittoria e sale a quota 31 in attesa di ricevere la Virtus Lanciano. Scivolone invece per i pugliesi che incassano l'ottava sconfitta stagionale nonostante la buona prova e restano a 24 punti in vista della prossima trasferta contro la Ternana.