Serie A: l\'Udinese umilia il Palermo, pari Roma

Pubblicato il 27 febbraio 2011 alle 17:10:16
Categoria: Calciomercato
Autore: Redazione Datasport.it

Palermo umiliato al Barbera. I rosanero perdono incredibilmente per 7-0 contro l'Udinese, trascinata dai soliti Sanchez (poker) e Di Natale (tripletta). Partita chiusa già dopo meno di mezz'ora: la squadra di Guidolin segna tre volte e va al riposo in vantaggio per 5-0. Nella ripresa, con il Palermo nel frattempo ridotto in nove per le espulsioni di Bacinovic e Darmian, l'Udinese completa l'opera e infligge ai siciliani una sconfitta che sarà impossibile dimenticare. E chissà cosa dirà il presidente Zamparini, che nelle scorse settimane aveva criticato Delio Rossi dopo sconfitte molto meno pesanti di questa. Umore decisamente opposto in casa Udinese: la squadra di Guidolin continua a volare e, complice la sconfitta della Lazio a Cagliari (0-1, goffa autorere di Dias) si portano a -1 dalla zona Champions.

Mezzo passo falso della Roma di Montella. I giallorossi, dopo il successo nel recupero di mercoledì a Bologna, non riescono a concedere il bis all'Olimpico contro il Parma. Apre le marcature Totti: il capitano, alla gara numero 600 con la maglia della Roma, trasforma un rigore procurato da Taddei; Juan firma il raddoppio sempre nella prima frazione, il Parma si sveglia nella ripresa e trova l'insperato 2-2 grazie a una doppietta di un ritrovato Amauri (splendido il gol dell'1-2 con un tacco al volo che si infila nell'angolo basso).

Il Brescia si fa rimontare due gol dal Lecce. Al Rigamonti è 2-2: Corvia e Munari rispondono a Caracciolo-Zoboli. Al 92' annullato il gol del possibile 3-2 a Caracciolo per un fuorigioco apparso molto dubbio. Tre punti pesantissimi per il Cesena che batte 1-0 il Chievo al Manuzzi: decide un rigore (anche questo piuttosto dubbio) trasformato da Jimenez al 90'. Il Bari si salva nel finale contro la Fiorentina: viola in vantaggio con Gilardino, i biancorossi di Mutti agguantano l'1-1 a tre minuti dalla fine grazie a un gioiello di Ghezzal.