Serie A: Torino-Bologna 2-0, le pagelle

Pubblicato il 28 novembre 2015 alle 21:01:45
Categoria: Serie A
Autore: Redazione Datasport.it

Rivivi le emozioni di Torino-Bologna: cronaca, pagelle e tabellino

Le pagelle di Torino-Bologna, terminata 2-0


TORINO
Padelli 6 Mai impegnato dagli attaccanti del Bologna, si prende i meriti del raddoppio granata: sul suo lancio Maietta va in palla e Vives raddoppia. Tranquillo e felice.
Bovo 6 Solita gara di grande lucidità e sostanza. Imprescindibile.
Molinaro 7 Travolge tutto e tutti grazie a una condizione fisica smagliante. macina chilometri, serve Quagliarella per la zuccata all'incrocio. Gli manca solo il gol. Migliore in campo.
Bruno Peres 6 Dà sempre una costante sensazione di pericolo ma nel concreto non produce nulla. Bello a metà.
Moretti 6.5 Gara di ordinaria amministrazione. Gli attaccanti emiliani fanno il solletico alla difesa granata, e Moretti si può prendere i meriti del lancio che esalta Belotti e tutta la Torino granata. Decisivo, a modo suo.
Glik 5.5 Rischia in diverse occasioni con appoggi approssimativi e chiusure un po' pigre. Nonostante gli attaccanti felsinei non siano in giornata il capitano granata non brilla. Da rivedere.
Acquah 5.5 Sfida tutta muscoli con l'amico e connazionale Donsah. Non si sa chi abbia avuto la meglio, sicuramente non gli Dei del calcio.
Baselli 6 Va vicino al gol prima con un destro dai venticinque metri poi con un tap-in da pochi passi. E' sempre al centro delle giocate granata anche se non riesce ad essere decisivo. Giocatore totale.
Vives 7 Gestisce il centrocampo con la solita sapienza calcistica e chiude il match con un gol misto di volontà, astuzia e tecnica. Capitano morale.
Belotti 7 Lotta per 75' contro i mulini a vento della linea maginot felsinea, ma all'occasione buona non sbaglia e fa esaltare tutto il mondo granata col primo gol della sua carriera in maglia Toro. E che sia irregolare non gli importa molto.
Quagliarella 6 Allunga a otto la serie di partite senza centrare il bersaglio grosso. Per movimenti e intesa con Belotti non convince, ma è sua la migliore conclusione verso la porta di Mirante nei primi 70'. Solo l'incrocio gli nega il gol su un bellissima torsione aerea. Momento no.
Maxi Lopez 6.5 Entra per dare la scossa e nel giro di cinque minuti il Toro è in vantaggio. Missione compiuta, anche se i meriti stanno altrove.
All. Ventura 6.5 Primo tempo deludente. Nella ripresa scuote i suoi e la rete di Belotti (viziata) lo premia. Ma il suo Toro fatica tremendamente a tramutare in occasioni da gol la grandissima mole di lavoro.

BOLOGNA
Mirante 6 Attento sulle conclusioni di Vives e Baselli, viene bruciato dalla mina di Belotti. Il palo sarebbe il suo, ma le colpe sono inferiori ai meriti della punta granata.
Masina 6 Dimostra di saper anche difendere non andando mai in affanno sulle iniziative reiterate di Bruno Peres. A Bologna sta crescendo un gran terzino.
Gastaldello 6.5 Assieme a Maietta costituisce una coppia difensiva di grande esperienza e qualità. Capitola solo sul controllo di braccia di Belotti. Beffato.
Maietta 6 Mezzo punto in meno per l'errore finale sul raddoppio di Vives. Ma per quasi tutta la gara gli attaccanti del Toro gli rimbalzano contro senza capirci nulla. Muro crepato.
Rossettini 5.5 Soffre terribilmente l'intraprendenza sulla sua corsia di un Molinaro versione 100 polmoni.
Diawara 5.5 Meno bene rispetto alle ultime uscite. Gestisce pochi palloni e non riesce nemmeno a distruggere come saprebbe le trame lente di un Torino che non inventa nulla.
Giaccherini 5.5 Poche iniziative al cospetto di una difesa torinese sempre molto coriacea. Capita sul suo piede l'unica palla-gol felsinea di tutta la prima frazione, ma perde l'attimo e Glik chiude tutto. Esce infortunato al 55'.
Donsah 5 Tante botte e poco calcio. Perde dinamismo col passare dei minuti e si limita a una mera azione di contenimento su Acquah e Bruno Peres. preso in mezzo.
Rizzo 6 Per tocco di palla e idee di gran lunga il più positivo del tridente iniziale di Donadoni. Ma pericoli veri Padelli non ne corre mai.
Brighi 6 Generoso e volitivo. Partita di sostanza e carattere, limita Baselli e non disdegna sortite offensive. Il migliore del centrocampo felsineo.
Mounier 6 L'unico dei subentrati a dare l'idea di poter essere pericoloso. Ostracizzato dalla gestione di Donadoni, probabilmente sarebbe stato utile dall'inizio.
Brienza 5.5 Entra al posto di Giaccherini infortunato, e non combina nulla di buono. Deludente.
Mancosu 5.5 L'unico pallone che gli arriva nella prima frazione lo spreca facendosi travolgere dalla corsa di Molinaro. Leggerino.
Acquafresca 5 Non tiene un pallone, non causa un pericolo, non tira mai in porta. In sostanza, un uomo in meno.
All Donadoni 5.5 Troppo rinunciatario il suo Bologna. L'assenza di Destro leva indubbiamente peso alle offensive felsinee ma col passare dei minuti i suoi arretrano sempre più e difettano di personalità una volta andati sotto. Urge reazione immediata, perché la classifica resta povera.