Serie A: Samp travolgente, Pescara squassato

Pubblicato il 27 gennaio 2013 alle 17:15:14
Categoria: Notizie di attualità
Autore: Redazione Datasport.it

Rivivi le emozioni di Sampdoria-Pescara: cronaca, pagelle e tabellino

Nel ritorno al Marassi dopo la scomparsa del presidente Garrone, la Sampdoria stende il Pescara con un secco 6-0. Vanno in rete Eder, Obiang e Icardi, che ne segna addirittura quattro.

Un primo tempo all'insegna dei blucerchiati. Il Pescara ci prova nei primi cinque minuti, poi abbandona subito l'idea di voler sbancare il Ferraris. A quel punto salgono in campo i liguri, che attaccano per tutto il primo tempo sfruttando in modo spasmodico l'ala De Silvestri, che percorre e ripercorre la fascia destra a perdifiato. Eder e Icardi fanno movimento e riescono a conquistare ben 8 angoli: sugli sviluppi di uno, Gastaldello viene tirato giù in area. Eder si incarica della battuta dal dischetto e non sbaglia, spiazzando il bravo Perin: alla mezz'ora, Sampdoria in vantaggio. Dieci minuti dopo ci pensa Icardi ad affossare gli abruzzesi: il giovane talento parte da solo con uno scatto improvviso e lascia sul posto il povero Capuano, che non può competere in velocità. Arrivato in area, con un destro preciso, trafigge Perin.

Nel secondo tempo non si contano i gol. E' sempre una sola la squadra in campo, e rimane quella di casa. La girandola inizia subito, 5 minuti dopo l'inizio della ripresa. Apre le marcature Obiang, con uno splendido tiro a giro da fuori area. al 55' è sempre Obiang a servire Icardi che parte in velocità, arriva davanti a Perin, lo supera e gonfia la rete. Inizia lo show dell'argentino. Al 58' Eder arriva sulla linea di fondo, la mette in area dove come un avvoltoio si avventa Icardi: tripletta personale. Dieci minuti dopo è sempre lui, il one man show Icardi a far battere i cuori blucerchiati. Soriano al limite dell'area serve la punta che fulmina ancora Perin: quarto gol per lui, che porta a casa il pallone con le firme di tutti i compagni.

Vittoria più che meritata per l'unica squadra che si è vista in campo. I liguri sono irresisitibili, spinti dal grande pubblico odierno e dal pensiero del presidente Garrone. Domenica prossima la Sampdoria andrà a Torino contro il Toro, il Pescara aspetterà in casa il Cagliari. Blucerchiati sempre più fuori dalla zona bassa della classifica.