Serie A: Roma-Juventus, le pagelle

Pubblicato il 17 febbraio 2013 alle 08:00:47
Categoria: Serie A
Autore: Redazione Datasport.it

Rivivi le emozioni di Roma-Juventus: cronaca, pagelle e tabellino

Le pagelle di Roma-Juventus, terminata 1-0

ROMA


Stekelenburg 6.5 Ogni tanto si avventura in uscite un po' temerarie ma sembra un altro portiere rispetto a quello tristemente ammirato nelle ultime giornate
Marquinhos 7 Davvero un muro in difesa, dalla sua parte non passa nulla. Si avventura anche in sgaloppate in zona offensiva
Balzaretti 6 Si fa trovar pronto quando entra al posto di uno stremato Marquinho
Piris 6 Sempre attento in fase difensiva, gestisce al meglio i momenti più difficili
Burdisso 6.5 Lasciato sempre in panchina da Zeman sembra rigenerato dalla cura Andreazzoli; non sbaglia un intervento, ferma Matri e Vucinic con grande facilità
Torosidis 7.5 Probabilmente il migliore in campo assieme a Totti. E' ovunque: corre dall'inizio alla fine senza soste proponendosi anche nel recupero con due cross pericolosissimi che mettono in difficoltà la difesa bianconera
Florenzi s.v. Solo 5 minuti per lui, troppo pochi per mettere in mostra le sue qualità
De Rossi 6 Partenza così così, viene subito ammonito per un'entrataccia su Lichtsteiner. Nella ripresa viene fuori col grande carattere che lo contraddistingue
Marquinho 6.5 Corre molto in mezzo al campo facendosi trovare sempre pronto quando viene chiamato in causa
Bradley 6.5 Entra al posto di Pjanic, si piazza in mezzo al campo erigendo una diga
Pjanic 6.5 Grande personalità, sfiora più volte il gol con grandi tiri da fuori area. Ma sulla sua strada trova sempre Buffon
Lamela 6.5 Croce e delizia della Roma: alterna giocate da vero fuoriclasse a momenti in cui si perde nei suoi arzigogoli. L'esempio è dato dal tentativo fallito di dribbling su Barzagli a due metri da Buffon
Totti 7.5 Da 23 metri mette in rete un missile da 113 chilometri all'ora. Decide l'incontro con una giocata delle sue. Semplicemente fantastico. Peccato solo per la brutta entrata su Pirlo nel primo tempo per la quale, a onor del vero, continua a scusarsi a lungo con il fantasista bresciano.
Osvaldo 7 Dopo la 'figuraccia' di Genova, l'attaccante azzurro si riscatta con una grande prestazione. Una vera spina nel fianco per la difesa bianconera. Sfiora più volte il gol con giocate di qualità. Nel finale spreca il raddoppio con un'inzuccata centrale che finisce tra le braccia di Buffon
All. Andreazzoli 7 Schiera una Roma semplicemente perfetta. Dopo un primo tempo giocato su ritmi bassi, i giallorossi escono imponendo il loro gioco e dimostrando di essere una squadra davvero pericolosa

JUVENTUS

Buffon 6.5 Non può assolutamente nulla sullo straordinario gol di Totti; evita un passivo peggiore respingendo il tiro di Pjanic e il colpo di testa di Osvaldo
Barzagli 6 Prova ad erigere il solito muro, non può nulla sul gol di Totti ma riesce a fermare Lamela quando prova una delle sue giocate in area
Bonucci 6 Non perde la testa cercando di rimediare gli errori dei compagni
Caceres 5.5 In difficoltà durante tutto l'incontro, Si perde spesso Lamela quando entra (spesso) pericolosamente in area
Lichtsteiner 5 Spinge pochissimo sulla destra, dalla sua parte la Roma riesce spesso a trovare pertugi pericolosi
Pirlo 6 Subisce il pestone sul ginocchio da parte di Totti che condiziona la sua partita. Pochi minuti prima sfiora il gol con una splendida punizione che trova pronto Stekelenburg. Finisce la gara stringendo i denti
Vidal 5 In netta difficoltà lì in mezzo. Perde spesso il diretto avversario non riuscendo ad incidere come vorrebbe
Asamoah 5.5 Spinge poco sulla sinistra, è reduce dalla Coppa d'Africa. E' normale che sia affaticato
Pogba 5.5 Stranamente sotto tono, cerca qualche giocata ma non riesce ad essere incisivo
Padoin 5.5 In mezzo al campo viene sistematicamente saltato quando entra nella ripresa
Matri 5 Veniva da un periodo di forma straordinario, una partita storta ci può stare. Tocca pochissimi palloni calciando addosso Stekelenburg nell'unica occasione che gli capita sui piedi
Vucinic 5.5 Sfiora il gol con un destro che termina di poco a lato. Poco in vista nel resto del match
Anelka 5.5 Entra l'ultimo quarto d'ora per la prima volta in Serie A ma non riesce ad incidere
Giovinco 5 Gioca quasi un tempo ma si vede poco e niente
All. Conte 5 Come lui stesso afferma a fine gara, la Juve ha fatto un passo indietro sotto tutti i punti di vista. Dopo gli elogi per la sfida di Glasgow i suoi ragazzi non sono riusciti a ripetersi. Sicuramente una delle motivazioni è la stanchezza per le 3 gare disputate in 7 giorni ma la squadra è apparsa davvero sotto tono