Serie A: Pazzo Cagliari, 4-3 al Toro sul fotofinish

Pubblicato il 24 febbraio 2013 alle 17:15:18
Categoria: Serie A
Autore: Redazione Datasport.it

Rivivi le emozioni di Cagliari-Torino: cronaca, pagelle e tabellino

In un Is Arenas a porte chiuse il Cagliari supera per 4-3 il Torino, al termine di una partita pazzesca, non consigliata ai deboli di cuore. Un finale incredibile in un match che per ben 30 minuti non ha offerto alcun spunto. Si è infatti dovuto aspettare il 36' per il primo squillo, quando Ogbonna decide di stendere Sau in area. Dal dischetto il bomber rossoblù calcia centrale, ma Gillet riesce solo a toccare con il piede la sfera che gonfia la rete.

Nella ripresa i piemontesi scendono in campo con una cattiveria ed una rabbia devastanti. Succede così che sull'asse Darmian-Cerci arrivi immediatamente il pari dopo soli 2 minuti della seconda frazione. Cerci è bravissimo a infilare nell'angolino un cross deviato del terzino e a ristabilire la parità. E' ancora un'iniziativa dal binario destro a costringere Agazzi ad una smanacciata disperata, con palla consegnata sui piedi di Stevanovic, bravo e freddo a battere l'estremo difensore al 54'. Un terribile uno-due ospite, roba da stendere anche il più in forma degli undici, ma non il Cagliari. Il team Pulga e Lopez resta in partita guadagnando metri ad ogni azione. Non arriva a caso l'incornata del pari di Conti, in perfetta elevazione area a un quarto d'ora dalla fine.

A questo punto Pulga e Lopez credono nel colpaccio, inserendo in campo Pinilla. Proprio il cileno è protagonista del sorpasso rossoblù. Il numero 51 si incunea nel cuore della difesa di Ventura, Ogbonna lo stende ingenuamente, provocando rigore ed espulsione. Dagli undici metro Mauricio non sbaglia. Sembra finita per il Toro, anche perchè il subentrante Diop viene cacciato Peruzzo all'88', dopo un minuto dall'ingresso in campo, per una manata ai danni di un avversario. Nei cinque minuti di recuperò accade però di tutto. Prima il direttore di agra fischia un generoso rigore a Bianchi, che fulmina Agazzi dagli undici metri. Il Cagliari non ci sta e al minuto 94' trova la rete della vittoria con un destro di Conti deviato da Glik.

Apoteosi del pubblico sardo e Toro raggiunto a quota 31. La salvezza è più vicina e resta un obiettivo facilmente raggiungibile anche dalla società di Cairo. Nel prossimo turno ci saranno altri due scontri diretti come Torino-Palermo e Bologna-Cagliari.