Serie A: Parma-Napoli, le pagelle

Pubblicato il 27 gennaio 2013 alle 18:00:00
Categoria: Serie A
Autore: Redazione Datasport.it

Rivivi le emozioni di Parma-Napoli: cronaca, pagelle e tabellino

Le pagelle di Parma-Napoli, terminata 1-2

PARMA


Mirante 6.5 Tre grandissime parate non bastano per il suo Parma. Non può farci nulla nei due gol, lasciato da solo davanti agli avversari.
Rosi 5.5 Si fa bucare da Hamsik in occasione del primo gol. Dopo un buon inizio, sparisce quasi definitivamente dalla partita.
Lucarelli 6 Spaventa De Sanctis con due buoni tiri, ma in difesa fatica e non poco.
Santacroce 6 Si fa ammonire per un fallo su Cavani dopo un buon avvio di gara, ma lascia i suoi al 28' dopo essersi infortunato al ginocchio.
Paletta 6 Si fa bucare in occasione del secondo gol in coppia con Lucarelli. Ruba parecchi palloni e ha la personalità per far salire la squadra.
Benalouane s.v. Ha meno di un quarto d'ora a disposizione per mettersi in mostra.
Valdes 6 Gioca a fasi alterne. La sua è una partita fatta di alti e bassi. Brutto il colpo rifilato ad Hamsik per ripicca dopo il fallo subito dallo slovacco. Anche un buon tiro parato da De Sanctis nella sua partita.
Biabiany 5.5 Qualche spunto di qualità e poi quell'erroraccio davanti a De Sanctis nel finale. Peccato per il suo Parma aver buttato alle ortiche quell'occasionissima.
Marchionni 6 Vedi Valdes. In più, rispetto al compagno, fa partire dei buoni cross dai suoi angoli. Furetto nel primo tempo, rallenta nella ripresa.
Parolo 6.5 Quattro tiri con lo stesso esito: deviati, anche con un po' di fortuna, dagli avversari. Non smette mai di lottare ed è spesso pericoloso in avanti.
Gobbi 6 Mesto non incide più di tanto dalla sua parte. Parte forte, ma cala alla distanza.
Amauri 6 Una buona palla da cui parte il gol di Sansone in 20 minuti di partita. Lotta in attacco per far venire i brividi agli avversari.
Belfodil 6 Buoni movimenti, un quasi assist per Sansone e due tiri fuori misura. Spende tanto e mette in cascina molto poco. Tanti sforzi, forse, un po' sprecati.
Sansone 7 Dopo aver messo la sua firma contro Inter e Juve, non si lascia scappare l'occasione di segnare anche contro il Napoli. E rischia anche di farne due: solo De Sanctis riesce a fermarlo. Buon talento.

All. Donadoni 6 Si arrende al Napoli, ma per gran parte della partita fa imbestialire il collega Mazzarri. Primo ko in casa dopo una partita comunque coraggiosa.

NAPOLI

De Sanctis 7 Un miracolo su Sansone nel primo tempo e un'ottima parata su Valdes. Si arrende solo alla deviazione di Cannavaro su Sansone. Superbo.
Campagnaro 6 Due ottime chiusure su Parolo, si fa beffare da Sansone prima del pareggio. Se vogliamo, è lui il difensore che traballa di più. Ma non perde mai la bussola.
Zuniga 6.5 Un muro da difensore aggiunto, timido in avanti. La via di mezzo tra la partita di sacrificio in copertura e quella in versione esterno tutt'altro che in giornata.
Britos 6.5 Esalta l'istinto di Mirante con il destro nel primo tempo e non fa complimenti quando c'è da allontanare il pallone. Partita di sostanza.
Armero s.v. Meno di 15 minuti in campo al posto di un incostante Mesto.
Cannavaro 6.5 Sfortunata la deviazione in occasione del gol di Sansone. Autore di un miracolo nel primo tempo: salvataggio su Parolo. Torna da capitano. Il Napoli ha bisogno della sua grinta.
Dzemaili 6.5 Se Inler è un fantasma, lui è onnipresente. Si mangia gli avversari e fa ripartire la squadra. Giocare contro la sua ex squadra lo gasa.
Mesto 5.5 "Quando torna Maggio?", si saranno chiesti i tifosi del Napoli. Non riesce a garantire continuità di corsa e forza fisica sulla corsia di destra. Floscio.
Inler 5.5 Si prende una giornata di riposo. Sembra troppo spesso fuori dal gioco e Mazzarri lo manda sotto al doccia al 63'.
Donadel 6 Buttato nella mischia al posto di uno spento Inler, partecipa alla costruzione della diga azzurra al Tardini.
Hamsik 7 Il Napoli alza la cresta grazie anche al suo sigillo. Dai suoi piedi, a volte, nascono i fiori. Ma soprattutto vengono fuori i gol: otto in stagione.
Cavani 6.5 Il gol partita sarebbe da 7. Ma stavolta (stranamente) si mangia tre gol davanti alla porta. Ci ha abituati troppo bene. Sta di fatto che ha segnato 18 gol in A e 101 con la maglia del Napoli. Tira il coniglio fuori dal cilindro anche in una giornata no. Fenomeno.
Pandev 6 Si fa in due per aiutare la squadra, ma non riesce ad affondare come al solito. Vivo nel primo tempo, esce dalla partita con il passare del tempo.
Insigne 7 Subito nel vivo della partita, impreziosisce la sua prestazione con l'assist per Cavani. Riesce anche a creare dal nulla un gran destro dal limite. Folletto ispirato.

All. Mazzarri 7 Il Napoli c'è e va a -3 dalla Juve. Azzeccato l'ingresso in campo di Insigne per Pandev. Hamsik e Cavani lo fanno sorridere. Ecco i suoi due "top player".