Serie A: orgoglio Catania, Llama inguaia la Samp

Pubblicato il 13 marzo 2011 alle 17:16:17
Categoria: Serie A
Autore: Redazione Datasport.it

Tre punti d'oro per il Catania, terzo ko di fila per la Sampdoria. La cura Cavasin non cambia le carte in tavola per i blucerchiati. Che ora rischiano davvero. Certo, Tissone fa di tutto per complicare le cose ai suoi: rosso per doppia ammonizione al 23'. E al 75' Llama fa sognare il Massimino con un'acrobazia da figurine Panini su un angolo di Lodi.

La partita sembra fin da subito una lotta sul fango. I blucerchiati ci provano all'8' con un destro in contropiede di Maccarone, ma il pallone esce alla destra di Andujar. Ma poi la Samp fa harakiri con Tissone, che si fa espellere al 23' per doppia ammonizione. E le occasioni migliori sono del Catania.
Carboni al 33' tira con il sinistro all'ingresso in area, ma non riesce ad inquadrare la porta. E al 45' Marchese tira con il sinistro al volo: la palla sfiora la traversa. I padroni di casa hanno la partita in mano dopo l'ingenuità del centrocampista doriano.

La ripresa inizia con un cambio a testa. Ziegler per Guberti tra i blucerchiati e Gomez al posto di Schelotto per i catanesi. Simeone e Cavasin giocano a scacchi, però le occasioni latitano. Al 70' il primo squillo con un sinistro di Ricchiuti da buona posizione messo in angolo. E un minuto dopo Maxi Lopez non riesce ad indirizzare tra i pali un cross liftato di Schelotto. Ma al 75' Llama sblocca il risultato. A segno nel modo migliore: una semi rovesciata alla Parola su un angolo da destra di Lodi. A cinque dalla fine poi Bergessio fallisce il match point: solo davanti a Curci in uscita, prova a scavalcarlo con un tocco sotto ma il portiere non si fa sorprendere. La Samp si fa vedere solo con un tiro impossibile di Dessena da centrocampo: alto di pochissimo sopra la traversa. C'è tempo anche per un doppio errore di Llama e Lodi. Ma i tre punti salvezza restano al Massimino.