Serie A: Milan-Verona 1-1, gol e highlights. Video

Pubblicato il 14 dicembre 2015 alle 00:01:00
Categoria: Serie A
Autore: Redazione Datasport.it

Pareggio inatteso e rocambolesco a San Siro, dove Milan e Verona segnano un gol per parte, entrambi nella ripresa, fissando il risultato sull'1-1. Alla rete di Bacca risponde quella di Toni, bravo a trasformare il calcio di rigore guadagnato da Greco, che ha causato anche la decisiva espulsione di De Jong. Si tratta del primo punto di Delneri sulla panchina dei gialloblù, che erano reduci da quattro sconfitte consecutive, mentre Mihajlovic deve accontentarsi di un altro pareggio poco utile, come quello col Carpi, nella corsa all'Europa.

Contro ogni aspettativa, è la squadra di Delneri a partire con maggiore convinzione, senza però creare grattacapi a Donnarumma. Ma coi minuti il Milan inizia a carburare: al 18' Bonaventura apre di esterno per Niang che,  solo in area, controlla e calcia col destro, ma la palla esce a lato del primo palo; un minuto dopo è Niang a crossare per Bonaventura che, dopo il colpo di testa di Sala, calcia al volo di destro e trova la respinta di un avversario. La squadra di Mihajlovic continua a spingere e, su un corner dalla destra di Bonaventura, Luiz Adriano calcia al volo di interno destro, ma manda la palla di poco a lato. Il Verona si affaccia in avanti al 24', quando Toni recupera palla su un errore di Montolivo e serve Viviani, che calcia di poco a lato dal limite. Si tratta solo di una parentesi, però, perché al 29' Bacca dà una gran palla di tacco per Bonaventura che, a tu per tu con Gollini, gli calcia addosso col destro. L'occasione più clamorosa per gli ospiti è invece sulla testa di Pisano che, al 32', manda a lato da pochi passi su un cross interessante da calcio piazzato di Viviani. Il primo tempo termina dunque senza reti, anche perché, tra il minuto 34 e 35, Bacca viene fermato per ben due volte solo davanti a Gollini per due fuorigioco quantomeno dubbi.

Nella ripresa, nonostante al 47' Ionita vada vicino alla porta di Donnarumma con un bel tuffo di testa che termina a lato, sono sempre gli uomini di Mihajlovic a prendere in mano il gioco e al 48' Gollini si supera su un colpo di testa ravvicinato di Bonaventura. Il Milan però merita il vantaggio e lo trova al 52', quando Luiz Adriano, con un gran tocco mancino al volo, libera in area Bacca che, da solo, calcia di prima intenzione di esterno destro sotto la traversa, battendo Gollini. La squadra di Delneri sembra però scuotersi dopo la rete subita e prima si rende pericolosa al 55' con un sinistro a lato di Toni e poi svolta la gara al 56': su una sponda del capitano gialloblù si avventa Greco, che viene abbattuto da dietro da De Jong, che causa il calcio di rigore e si fa espellere. Sul dischetto si presenta Toni che calcia forte col destro sotto la traversa, battendo Donnarumma.

Da qui in avanti, con l'uomo in meno, il Milan fa fatica a impensierire il Verona che, dal canto suo, continua ad attendere gli avversari, visto l'insperato risultato di parità. Per vedere una vera occasione, bisogna quindi aspettare l'84', quando, su un corner dalla sinistra di Bonaventura, Gollini allontana coi pugni e Bertolacci si coordina al volo col mancino, mandando la palla a lato di un soffio. Due minuti dopo, proprio Bertolacci inventa sulla sinistra per Bonaventura, che crossa al centro, ma prima Gollini e poi Bianchetti riescono ad allontanare il pericolo. Nonostante l'assedio finale del Milan, la gara termina col risultato di 1-1, tanto deludente per gli uomini di Mihajlovic quanto importante per quelli di Delneri, che ricominciano a fare punti dopo quattro sconfitte di fila. E la panchina del serbo è sempre più a rischio.