Serie A: Genoa-Fiorentina 0-0, gol e highlights. Video

Pubblicato il 1 febbraio 2016 alle 00:01:59
Categoria: Gol e Highlights Serie A
Autore: Redazione Datasport.it

Un punto per due a Marassi tra Genoa Fiorentina. La squadra di Gasperini offre un’ottima prestazione ed infila il quarto risultato utile consecutivo dopo due vittorie e il pari dell’ultimo turno con il Verona: rossoblù ora a quota 24 punti, a +5 sulla zona retrocessione. Fiorentina opaca invece quella vista oggi a Genova, ingabbiata e mai pericolosa fino ai cambi decisi da Sousa nella ripresa che danno una sterzata all’ultima mezz’ora viola.

Prime battute di gara a ritmi altissimi. Genoa che pressa subito alto impedendo il palleggio alla Fiorentina, messa alle strette dai padroni di casa con Gonzalo Rodriguez subito decisivo grazie a un paio di chiusure provvidenziali. Al 3’ però sono i viola a sfiorare il vantaggio sul primo vero affondo della partita: Zarate va via sulla destra con un guizzo e mette in mezzo un cross rasoterra che Babacar devia sporco. La palla balla sulla linea di porta prima di essere allontanata da Ansaldi. Il Genoa prende allora il pallino del gioco e insiste sulle corsie laterali con Perotti Suso che sfruttano le sovrapposizioni di Laxalt Ansaldi per creare superiorità numerica in fase offensiva. All’11’ Pavoletti manca per un nulla un bel cross dalla destra di Ansaldi mentre 5 minuti più tardi su assist di Rincon colpisce di testa ma manda a lato di poco alla destra di Tatarusanu. Padroni di casa che provano a insistere pur non riuscendo a pungere in zona gol. Così, al 29’, Gonzalo Rodriguez pesca dalla propria area con un lancio millimetrico Babacar alle spalle dei difensori rossoblù. La punta viola controlla bene ma viene recuperata all’ultimo istante da Munoz, attento e provvidenziale. Nell’ultimo quarto d’ora è Laxalt a sfiorare due volte il vantaggio per i suoi: l’esterno di Gasperini prima spedisce alto di testa un cross dalla destra di Ansaldi deviato da Rodriguez, quindi al 45’ si inserisce in area sulla sinistra e conclude sul corpo di Tatarusanu. Il primo tempo si chiude con 4 ammoniti, tra cui anche Vecino che rischia il rosso al 39’ con un intervento in ritardo su Dzemaili un minuto dopo il primo giallo.

La ripresa si apre con un Genoa ancora arrembante: quattro corner nei primi tre minuti anche se il primo tentativo pericoloso è della Fiorentina con un tiro a giro dal vertice destro dell’area di rigore al 49’ da parte di Ilicic, il cui sinistro è bloccato a terra all’ultimo da Perin. Tra 50’ e 51’ doppia chance per i padroni di casa: prima Suso centra il palo alla sinistra di Tatarusanu con un gran mancino a giro da fermo dal limite dell’area, quindi lo stesso spagnolo dipinge un cross che Perotti di petto appoggia sui piedi di Pavoletti, impreciso nel centrare Tatarusanu in uscita. Sousa rivoluziona il suo attacco richiamando in panchina Zarate Ilicic per inserire Kalinic Tino Costa. Le mosse sembrano dare linfa nuova alla Viola che al 60’ accarezza l’1-0 con una bella percussione sulla destra di Bernardeschi che sfonda e serve in mezzo all’area Babacar, il cui destro a botta sicura è respinto sulla linea da Ansaldi. Anche Gasperini allora opera un doppio cambio al 64’ inserendo Cerci Diego Capel per Perotti Suso. La trama della Fiorentina si fa più convincente col passare dei minuti mentre il Genoa pare rifiatare dopo un forcing prolungato. Nei 15 minuti successivi non succede praticamente nulla, con le squadre incapaci di creare occasioni da gol nitide. La Fiorentina tiene il pallone, il Genoa pur stanco prova a ripartire. A 5’ dalla fine l’arbitro Giacomelli allontana dalla panchina Paulo Sousa, responsabile di aver intercettato un pallone non ancora uscito in fallo laterale. Brividi nel finale soltanto per qualche mischia in area genoana prima del tiro di Marcos Alonso smanacciato in corner da Perin proprio a un amen dal triplice fischio che chiude la gara.