Serie A: Carpi-Roma 1-3, le pagelle

Pubblicato il 12 febbraio 2016 alle 23:31:00
Categoria: Serie A
Autore: Redazione Datasport.it

Le pagelle di Carpi-Roma, terminata 1-3

CARPI
Belec 5.5 -Dorme il sonno dei giusti sul missile di Digne. Non compie nessun intervento impegnativo e nulla può nel finale quando si sveglia Salah. Nel complesso la peggiore gara di un ottimo periodo.
Suagher 5.5 -Se il finale non si rilevasse una mazzata, si salverebbe. Ma i cinque minuti di Salah sconvolgono anche lui. Scombussolato.
Letizia 5 -Crolla nel finale, aprendo buchi nei quali gli avanti giallorossi si infilano con sorprendente concretezza. In debito di ossigeno, tradisce sul più bello.
Gagliolo 6 -Il migliore del pacchetto arretrato di Castori. Esperienza e fisicità alla ricerca di un impresa. Momentaneamente fallita.
Romagnoli 5.5 -Soffre contro un Dzeko generoso e propositivo come non mai. Non demerita comunque, ma il buco di Letizia gli costa la sufficienza.
Sabelli 6.5 -Molto bene in copertura, dove isola El Sharaawy. Sempre pronto al raddoppio di marcatura si fa apprezzare anche per un paio di discese sull'out di competenza. Conferma di essere uno dei terzini più promettenti del panorama nazionale.
Di Gaudio 6 -Entra e la sua squadra va sotto. Prova a scuoterla con un paio di discese palle al piede, ma senza risultati palpabili. Comunque generoso.
Cofie 6 -Il migliore dei suoi in mezzo. Tira fuori dal suo grezzo repertorio anche un paio di sorprendenti lanci millimetrici per Mbakogu. Encomiabile.
Lollo 5.5 -Meno preciso che in altre occasioni non riesce mai a sfruttare la sua capacità di corsa ben contenuto da un Vainqueur versione equilibrio assoluto. Polveri bagnate.
Crimi 5.5 -A metacampo la superiorità numerica emiliana è evidente. Ma non sempre il centrale di Castori riesce ad essere preciso negli appoggi. In calo nel finale, come tutti i suoi, crolla sul più bello.
Mbakogu 7 -Il migliore dei suoi. Lotta e corre per 80 minuti di grandissima intensità. Serve a Lasagna il tap-in del pari e nel complesso mette in seria apprensione sia lo stralunato Rudiger che il ben più tosto Manolas. Indiavolato.
Lasagna 6.5 -Timbra il cartellino col più facile dei gol sul servizio al bacio di Mbakogu. Periodo fortunato per il bomber di scorta di Castori.
Mancosu 5 -Poco vivace, non trova mai il tempo della giocata e non assiste la vena di Mbakogu come Castori vorrebbe. Unica nota positiva il quasi rigore che si procura nel primo tempo. Troppo poco.
Verdi s.v. -Esordio senza lasciare il segno per l'ex Milan.

All.Castori 6 -Il suo Carpi concede pochissimo fino a dieci dal termine. Poi Letizia crolla al cospetto di Salah e con lui tutta l'Emilia. Il 3-1 finale sa di beffa, ma la sua squadra è ancora viva.

ROMA
Szczesny 6 -Ordinaria amministrazione per il polacco. Poco impegnato da Mbakogu e compagni, nulla può sul tap-in di Lasagna.
Florenzi 5.5 -Meno preciso del solito. Sbaglia molto sia in fase di cross che in appoggio alla manovra. Basso a destra non convince ancora.
Rudiger 4.5 -Gara in amministrazione fino all'ora di gioco. Poi Mbakogu lo scippa con disarmante facilità e gli tornano antiche paure. Ancora acerbo. Fortuna che al suo fianco c'è un certo Manolas.
Emerson s.v. -Pochi istanti. Ingiudicabile.
Manolas 6 -Ennesima prestazione da leader incontrastato. Limita la generosità di Mbakogu e compagni con una gara di grandissima attenzione. Finisce la gara zoppicando. Brividi in vista del Real, senza di lui la difesa romanista non esiste.
Digne 6 - Secondo gol stagionale e ancora al Carpi. Una bomba mancina che sorprende Belec e non solo. Per il resto poco incisivo davanti e ancor meno deciso in fase difensiva. Al di là del gol, deve crescere.
Pjanic 6 -Spalletti lo manda in campo nella ripresa e il risultato premia il tecnico toscano. Ma il bosniaco non sembra comunque attraversare il suo miglior periodo di forma.
Nainggolan 6.5 -Dopo una lunga fase senza luce si accende nel finale e contribuisce al crollo del Carpi. Fondamentale.
Vainqueur 6 -Giocatore di equilibrio nello scacchiere tattico di Spalletti. Senza infamia e senza lode.
Perotti 5.5 -Non incide mai negli ultimi metri. Viene spesso a prendersi palla lontano dalla porta ma la difesa del Carpi su di lui non sbaglia nulla. Poco in palla.
Dzeko 6.5 -Volenteroso già nel primo tempo. Diventa fondamentale col tap-in che decide il match a dieci dal termine. Al di là del gol, sembra crescere l'intesa con Salah. Che il tunnel sia finito?
Salah 7.5 -Si mangia il vantaggio nella prima frazione, calciando sulla traversa da due passi. Si riscatta nella ripresa con l'assist decisivo per Dzeko e il gol del definitivo 1-3. Anarcoide e geniale. E la Roma ringrazia.
El Shaarawy 6 -Dovendo scegliere fra lui e Perotti in molti avrebbero scelto di confermare il savonese. Ma Spalletti toglie lui e alla fine ha ragione.

All. Spalletti 6.5 -Quarta vittoria di fila. La sua Roma inizia contratta, si sveglia tardi e vince coi colpi di Salah. Tre punti fondamentali in vista della Champions.