Serie A: bomber con le polveri bagnate

Pubblicato il 4 dicembre 2015 alle 07:35:00
Categoria: Serie A
Autore: Redazione Datasport.it

Mauro Icardi, da giocatore simbolo e capitano dell'Inter a primo sostituto del match chiave contro il Napoli. Ha dell'incredibile l'involuzione dell'attaccante argentino sempre più ai margini della prima squadra dopo l'ennesima bocciatura avvenuta lunedì alla fine del primo tempo al San Paolo, quando Mancini per coprire la difesa dopo l'espulsione di Nagatomo, scelse di togliere dal campo proprio lui. Per Icardi, capocannoniere lo scorso anno con 22 reti, i gol segnati in 12 partite giocate in campionato sono stati solo 4, troppo pochi rispetto alle aspettative iniziali. Lo stesso discorso vale per Jovetic, partito come trascinatore della squadra (3 gol nelle prime due partite) e poi totalmente scomparso, non segna dal 30 agosto.

{foto}

In casa Roma sta sicuramente mancando Dzeko, troppo pochi i tre gol segnati in campionato fino a qui, il bosniaco sembra avere le polveri bagnate, la rete segnata alla Juventus alla seconda giornata aveva un po' illuso, poi sono seguite sette partite in cui è rimasto a secco e i giallorossi ne hanno risentito. Sull'altra sponda del Tevere lo stesso discorso si può fare per Klose, il panzer è ancora a secco (complice anche il lungo infortunio). Ha dell'incredibile il caso Callejon a Napoli, sempre titolare per 14 partite l'attaccante spagnolo non è ancora riuscito ad andare a segno in questa stagione, nonostante la squadra di Sarri produca un gran quantitativo di palle gol in ogni partita.

Di seguito il grafico che analizza la situazione: