Seria A: Frosinone-Udinese 2-0, le pagelle

Pubblicato il 7 marzo 2016 alle 08:00:01
Categoria: Serie A
Autore: Redazione Datasport.it

Le pagelle di Frosinone-Udinese, terminata 2-0

FROSINONE

Leali 6.5 Sempre pronto quando viene chiamato in causa. Non è un pomeriggio di grande lavoro, ma non abbassa mai la guardia.
Rosi 6 La grinta c'è, la corsa pure. Gli manca precisione nei cross e nei passaggi, ma dalla sua parte l'Udinese non sfonda mai: missione compiuta.
Ajeti 6 In area di rigore bada più alla sostanza che alla forma. Sempre attento su Thereau, rischia soltanto quando deve giocare palla a terra sotto pressione.
Pavlovic 6.5 Attento in difesa e pericoloso in attacco: i suoi cross tagliati su punizione e calcio d'angolo sono sempre una minaccia per la difesa dell'Udinese.
Blanchard 7.5 In difesa non sbaglia un colpo e si concede il lusso di segnare il suo terzo gol stagionale. Decisivo per i tre punti, peccato per il giallo che gli costerà la sfida al Carpi.
Frara 6 Tanto lavoro oscuro, disinnesca sul nascere le manovre dell'Udinese e protegge al meglio la coppia centrale Blanchard-Ajeti.
Paganini 7 Esterno di centrocampo a sorpresa, incanta con giocate pregevoli tra cui una veronica al limite dell'area e un sombrero sul suo diretto avversario. Oltre a tanta corsa e sacrificio.
Carlini s.v. Dentro a un minuto dalla fine, ha sul destro la palla del 3-0 ma allarga troppo la conclusione.
Gori 6.5 Macina chilometri togliendo fiato e palloni ai centrocampisti avversari. Fa sentire sempre la sua presenza a centrocampo ed esce fra gli applausi scroscianti del suo pubblico.
Kragl 7 Ottima prestazione per l'esterno sinistro tedesco. Padrone della sua fascia, va più volte alla conclusione, anche dalla lunga distanza, mettendo in seria difficoltà Karnezis.
Chibsah 6 Entra per conservare il vantaggio, ma si fa notare soprattutto per un contropiede che prova a finalizzare con un tiro dalla distanza. Fosse entrato, sarebbe stato il gol più bello della giornata.
Gucher s.v. Entra a giochi fatti e non può incidere né nel bene, né nel male.
D. Ciofani 7 Apre le marcature e rimane per un'ora di gioco una spina nel fianco della difesa ospite. E' all'ottavo gol in campionato, se il Frosinone riuscirà a salvarsi, buona parte del merito è suo.
Dionisi 6.5 Oggi è il gregario di Ciofani a cui serve diversi e assist. Si sacrifica spesso anche in copertura e non è un caso che esca accompagnato dalla standing ovation del Matusa. 
All. Stellone 7.5 Azzecca il modulo e le scelte di formazione, ma soprattutto l'approccio alla partita. Il Frosinone entra in campo con il coltello fra i denti e mette subito alle corde gli avversari.


UDINESE

Karnezis 5 Non impeccabile sul gol di Ciofani, trasmette di continuo insicurezza, sbagliando anche altri due interventi. Non certo la sua giornata migliore.
Felipe s.v. Si fa male quasi subito e cede il posto a Heurtaux. Dolorante al ginocchio, fa in tempo ad assistere al primo gol dei padroni di casa.
Piris 6 Costretto a mettere una pezza in tutte le zone della difesa, è spesso in affanno sugli attaccanti avversari. Nel finale rimedia un giallo per la troppa foga.
Danilo 5 A inizio partita si dimentica di chiudere su Ciofani, consentendogli il tiro dell'1-0. L'attaccante del Frosinone lo sovrasta di testa quasi sempre.
Heurtaux 5 Entra al posto di Felipe e partecipa al pomeriggio di incertezze e sbandamenti della difesa friulana.
Fernandes 5 Prima a destra, poi a sinistra, è sempre vittima della difesa del Frosinone. Ci prova dalla distanza ma senza fortuna e non riesce mai a innescare Thereau.
Guilherme 5.5 Fatica a contenere le folate dei padroni di casa e a impostare l'azione. Dovrebbe dare qualcosa in più in fase di costruzione, invece gioca in orizzontale per tutti i 90 minuti.
Badu 5 Assolutamente impalpabile, i suoi mancati movimenti fanno infuriare Colantuono, che lo toglie a inizio ripresa per Matos.
Ali Adnan 5.5 Da lui Colantuono si aspetta spinta e cross, invece è sempre costretto a rincorrere Paganini, di cui spesso vede solo la targa.
Kuzmanovic 5 Nel primo tempo almeno ci prova, cercando inserimenti e suggerimenti per Di Natale e compagni. Cala vistosamente nella ripresa, decisamente troppo lento quando ha il pallone fra i piedi.
Di Natale 4.5 Il capitano dell'Udinese è lo specchio della sua squadra: lento, prevedibile e con poche idee. Non gli arrivano molti palloni, ma nemmeno lui fa troppa fatica per smarcarsi. Nelle prossime partite servirà un deciso cambio di passo.
Thereau 4.5 I compagni non lo servono e lui non riesce mai a rendersi pericoloso. Nel secondo tempo perde la pazienza e sfiora la rissa con Rosi, dopo aver commesso fallo sul difensore del Frosinone. Colantuono capisce che aria tira e lo sostituisce con Perica.
Matos 5 Peggio di così non poteva iniziare: a 50 secondi dall'ingresso in campo entra in scivolata su Kragl, beccandosi il giallo e concedendo la punizione da cui nasce il 2-0. Prova a rimediare con un paio di spunti dalla destra, ma è troppo tardi e i compagni non lo assistono.
Perica 5.5 Dentro al posto di Thereau, non ha mai occasione di rendersi pericoloso e non combina nulla di più del francese.
All. Colantuono 5 Le sue urla per tutto il primo tempo non hanno alcun effetto sui giocatori dell'Udinese. I giocatori arrivano sempre primi sul pallone, mentre i suoi non riescono a costruire manovre apprezzabili. Dopo la vittoria contro il Verona che gli aveva dato ossigeno, può tornare a preoccuparsi per la salvezza della sua squadra.