Sci, Mondiali 2013: c'è la discesa libera maschile. Live

Pubblicato il 9 febbraio 2013 alle 12:39:05
Categoria: Sport invernali
Autore: Redazione Datasport.it

Il podio:

1° ORO a SVINDAL (NOR)
2° ARGENTO a PARIS (ITA)
3° BRONZO a POISSON (FRA)

Gli altri azzurri:

Peter Fill 12°
Christof Innerhofer 14°
Werner Heel 16°



12.05 l'ultima insidia per la medaglia di Paris è lo svizzero Zurbriggen, poi a meno di grosse sorprese, la medaglia dovrebbe essere conquistata per l'azzurro, resta solo da capire se sarà argento o bronzo.

11.58 Osborne Paradis e Janka sono due insidie sfumate per il podio di Paris, entrambi arrivano attardati al traguardo

11.54 stecca anche l'ultima speranza austriaca, Hannes Kroell non va oltre il quarto tempo. Al momento Paris è medaglia d'argento.

11.49 l'ultima speranza azzurra è Innerhofer, è arrivato il suo turno. Partenza buona, solo 10 centesimi di ritardo da Svindal, ma poi crolla a metà percorso. Un secondo e mezzo da recuperare nel tratto finale è impresa impossibile. Chiude 11°.

11.46 fuori pista uno dei grandi favoriti, l'austriaco Hannes Reichelt sbaglia una porta e finisce la gara anzitempo

11.44 scende Paris, terzo azzurro in gara, perde 40 centesimi da Svindal nel secondo intermedio, ma poi recupera tutto e arriva secondo al traguardo, 46 i centesimi di ritardo dal norvegese

11.41 è il turno di Svindal, il fuoriclasse norvegese non sbaglia neanche una porta e sale al comando, è lui l'uomo da battere

11.38 il canadese Erik Guay parte fortissimo ma crolla nel finale, grave errore a metà gara

Il podio momentaneo:
Poisson (FRA) 2'02"29
Romar (FIN) + 0"39
Defago (SVI) + 0"62


11.32 Peter Fill parte forte, poi commette un errore a metà percorso che condiziona il resto della gara, chiude sesto.

11.29 in pista Poisson, il francese sale al comando. Ora  tocca all'azzurro Peter Fill, c'è grande attesa per la sua discesa

11.27 Defago si prende il secondo posto momentaneo, pennella le ultime curve a grande velocità, ma resta dietro Romar

11.22
stecca anche uno dei favoriti della viglia, l'austriaco Max Franz chiude con l'ottavo tempo

11.20 Werner Heel non brilla, parte bene ma poi commette un errore a metà pista ma arriva troppo lento nel tratto finale, solo sesto al traguardo

11.18 Hudec si prende il secondo posto, è il turno del primo azzurro, Werner Heel

11.16
il finlandese Romar si prende il primo posto, Sporn staccato di 40 centesimi

11.13 lo sloveno Sporn sale momentaneamente al comando, 19 i centesimi di vantaggio su Mayer

11.11
Il tedesco Keppler non va oltre il quarto posto, complice anche la visibilità che è calata vistosamente.

11.09 mentre l'olandese Van Heek va lungo nel tratto centrale ed esce di pista, appare tra il pubblico l'attore Kevin Kostner

11.06 Matthias Mayer al comando, l'austriaco fa registrare il miglior tempo, nonostante un errore nel finale.

11.04 Kostelic male, perde 72 centesimi rispetto al francese.

11.00 Il francese Brice Roger apre le danze e chiude in 2'03"46. Primo degli azzurri a scendere sarà Werner Heel nono.


Segui e commenta la discesa libera maschile in diretta dalle 11

A Schladming va in scena una delle gare più attese dei Mondiali di sci: alle 11 scatta la discesa libera maschile. In gara ci saranno quattro italiani: il primo a scendere sarà Werner Heel col pettorale numero 9; a seguire Peter Fill (14), Dominik Paris (18) e Christof Innerhofer (21). Lo sci azzurro non vince una medaglia d'oro in discesa ai Mondiali dai tempi di Zeno Colò (Aspen 1950 e Oslo 1952).

L'ultimo argento risale al 1996 (Ghedina a Sierra Nevada), mentre il podio più recente in questa specialità è il bronzo di Innerhofer due anni fa a Garmisch Partenkirchen. Il campione del mondo in carica è il canadese Erik Guay, che nel 2011 si era imposto davanti allo svizzero Didier Cuche.